mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeAutoprodottiWWF: i leader UE firmano accordo su legge per fermare deforestazione

WWF: i leader UE firmano accordo su legge per fermare deforestazione

Date:

Articoli correlati

Lombardia, il 29 maggio consegna Premi Rosa Camuna

Ne giorno in cui si celebra la Battaglia di...

Ai Concerti nel Parco 2024 Lemper, Timi, Servillo, Massini e Formigli

Alla Casa del Jazz 12 grandi spettacoli, dal 1...

La nuova disciplina degli autovelox sarà norma dal 28 maggio

Savini ha annunciato che il decreto andrà in Gazzetta...

L’Unione Europea non permetterà più ai prodotti legati alla deforestazione di entrare nel mercato europeo: i responsabili politici dell’Unione Europea hanno raggiunto un accordo storico dopo aver concluso i negoziati sulla legislazione europea in materia di deforestazione.

Il regolamento è il primo al mondo ad affrontare la deforestazione globale e ridurrà significativamente l’impronta dell’UE sulla natura. Questo risultato è un’importante vittoria per la campagna del WWF #Together4Forests, che negli ultimi due anni ha riunito 220 ONG per ottenere questa legislazione.

Schulmeister-Oldenhove, responsabile delle politiche forestali presso l’ufficio europeo del WWF, ha dichiarato: “Abbiamo fatto la storia con questa prima legge globale contro la deforestazione e l’UE non sta solo cambiando le regole di consumo all’interno dei propri confini, ma sta anche creando incentivi per migliorare le politiche in altri Paesi che causano la deforestazione. Questa legge non è perfetta, ma contiene elementi potenti”.

Questo accordo dimostra che la voce di 1,2 milioni di cittadini che hanno sostenuto attivamente la campagna #Together4Forests, di 220 ONG, scienziati e aziende progressiste di tutto il mondo è stata finalmente ascoltata. La deforestazione non sarà più presente sulle tavole dei supermercati dell’UE: l’UE è uno dei maggiori importatori al mondo di deforestazione tropicale e delle relative emissioni, seconda solo alla Cina.

Per entrare nel mercato dell’UE, i prodotti devono essere non solo legali ma anche completamente privi di deforestazione. I negoziati pilota hanno anche concordato di mantenere l’ambizioso livello di legislazione proposto dalla Commissione che copre un’ampia gamma di prodotti, tra cui soia, olio di palma, carne bovina, caffè, prodotti in legno, prodotti stampati e gomma.

In particolare, la legge darà ai consumatori la certezza che i prodotti possano essere rintracciati fino al loro punto di origine e che si possano evitare scappatoie nelle prime fasi della catena di approvvigionamento.

Lucio Giacomardo

Ultimi pubblicati