Meningite, paura in Veneto
22 Dicembre 2007
Trovato il “grilletto” dell’emicrania
27 Dicembre 2007
Mostra tutto

Prodi, una settimana non-stop

Settimana di intensa attività per il presidente del Consiglio, nonostante l'avvicinarsi del Natale. Il presidente Prodi ha incontrato a palazzo Chigi il presidente francese, Nicolas Sarkozy, e il primo ministro spagnolo, Jose' Luis Zapatero. i colloqui sono stati seguiti da un pranzo di lavoro e da una conferenza stampa. approvato appello di Roma per Mediterraneo : nel vertice triangolare e' stato approvato un ''appello di Roma'' per l 'unione per il mediterraneo di Francia, Italia e Spagna.

Settimana di intensa attività per il presidente del Consiglio, nonostante l’avvicinarsi del Natale. Il presidente Prodi ha incontrato a palazzo Chigi il presidente francese, Nicolas Sarkozy, e il primo ministro spagnolo, Jose’ Luis Zapatero. i colloqui sono stati seguiti da un pranzo di lavoro e da una conferenza stampa. approvato appello di Roma per Mediterraneo : nel vertice triangolare e’ stato approvato un ”appello di Roma” per l ‘unione per il mediterraneo di Francia, Italia e Spagna.

il documento, rileva tra l’altro, che ‘l’unione ha la finalita’ di riunire europa e africa e i paesi che si affacciano sul mediterraneo ed istituire tra gli stessi un partenariato su basi di uguaglianza. palazzo chigi su unione per mediterraneo: in una nota diffusa da fonti diplomatiche di Palazzo Chigi e’ stato precisato che ”l’intesa tra Prodi, Sarkozy e Zapatero” e’ che eventuali future istituzioni, nate per coinvolgere tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo ”non devono essere alternative all’unione europea, al processo di barcellona e ai negoziati di adesione dellaTurchia, ma complementari ai processi gia’ esistenti, una dimensione non esclude l’altra”. ”e’ stata avanzata e appoggiata anche dall’Italia un’analoga proposta per i paesi che si affacciano sul mar baltico”. Prodi su osservazioni Napolitano per finanziaria: ”il presidente della Repubblica ha perfettamente ragione, ma non c’e’ sostanzialmente altra via” se non la riforma della sessione di bilancio” ha affermato il premier in merito alle osservazioni fatte dal capo dello stato nell’incontro al quirinale con le alte magistrature dello stato in merito alla ”abnormita” della legge finanziaria. ”non c’e’ altra via per poter mettere a posto alcuni aspetti della legislazione e alcune riforme che sono indispensabili. e’ ovvio – ha ancora affermato prodi – che noi dobbiamo lavorare per riformare questo modo di procedere. io stesso mi sono varie volte dispiaciuto di questa situazione, condivido pienamente quello che ha detto il Capo dello Stato”.”abbiamo ridotto il piu’ possibile, ma se non cambiamo procedure, regolamenti e modo di lavorare nel parlamento, e’ difficile evitare questo aspetto. 

Federica Daniele

Comments are closed.