A Sumatra è un’ecatombe: 1100 morti
1 Ottobre 2009
Santoro: «In onda finchè mi dicono di no». D’Addario, il racconto ad «Annozero»
2 Ottobre 2009
Mostra tutto

Patrizia D’Addario ad “Annozero”: è giallo sulla sua partecipazione

Conferme e smentite. Resta alta la tensione politica in attesa della puntata di stasera di "Annozero": a far discutere è la presenza di Patrizia D'Addario, l'escort pugliese che ha raccontato delle sue notti a Palazzo Grazioli con il premier, Silvio Berlusconi, e che interverrà in collegamento.

Conferme e smentite. Resta alta la tensione politica in attesa della puntata di stasera di “Annozero”: a far discutere è la presenza di Patrizia D’Addario, l’escort pugliese che ha raccontato delle sue notti a Palazzo Grazioli con il premier, Silvio Berlusconi, e che interverrà in collegamento. La puntata si intitolerà “No Giampi no party” (Giampi è l’imprenditore barese Giampaolo Tarantini, al centro di cinque inchieste della magistratura pugliese). In un primo momento l’Adnkronos aveva riferito di un parere dell’ufficio legale della Rai contrario alla presenza della donna barese che avrebbe potuto far saltare la trasmissione. Ipotesi confermata dalla redazione di “Annozero”. Poco dopo, però, il presunto “contrordine”.

LA POLEMICA – In precedenza, il presidente dei deputati del Pdl, Fabrizio Cicchitto, aveva sollecitato ai vertici Rai una riflessione complessiva sulla programmazione del servizio pubblico. «Il fatto che ben due trasmissioni Rai, ‘AnnoZero’ e ‘In 1/2h’, si siano contese la presenza di Patrizia D’Addario con la vittoria della prima – aveva affermato Cicchitto – è l’indice non solo dell’esplosione di una faziosità politica mai prima verificatasi, ma anche di un autentico e profondo degrado».

BERLUSCONI – In ogni caso, alla puntata di “Annozero” non saranno presenti esponenti della maggioranza. Tutti sembrano aver sposato in pieno l’invito-appello che Berlusconi ha ribadito ai microfoni di Sky: «È un errore attaccare Santoro. Bisogna dargli anzi più spazio possibile perché la verità è più forte di lui». Alessandra Mussolini avrebbe voluto partecipare e aveva avanzato la propria candidatura direttamente al Cavaliere. In un primo momento sembrava che Berlusconi non si fosse pronunciato contro questa possibilità. Poi, sembra, dal quartier generale di via del Plebiscito è arrivato lo stop all’iniziativa. Un’idea della quale, comunque, la redazione del programma di Michele Santoro non era a conoscenza. Il Pdl diserta insomma “Annozero”, ma il Governo sceglie un altro studio per la replica. Quello di Bruno Vespa, che andrà appositamente in onda in diretta con Paolo Romani, vice ministro allo Sviluppo con delega alle Comunicazioni.

BELPIETRO – E così la D’Addario – sempre che la sua presenza alla fina sia confermata – sarà “affrontata” in studio da Maurizio Belpietro. Secondo il direttore di “Libero,” «non partecipare vorrebbe dire mandare in onda il pensiero unico di una sinistra faziosa e forcaiola, senza contraddittorio o repliche». Se gli esponenti di destra non partecipassero, si otterrebbe così, spiega il direttore, «il solo risultato di garantire l’egemonia informativa di una minoranza rumorosa ed estrema, proprio come per anni è accaduto in tv e sui quotidiani». In tarda mattinata Belpietro è stato ricevuto a Palazzo Grazioli. Dopo l’incontro, il direttore ha affermato che «Berlusconi è indignato per le vicende di questi giorni compreso il caso Santoro con la puntata che ospita Patrizia D’Addario. È convinto che trasmissioni del servizio pubblico non debbano dare spazio a certi personaggi». In via del Plebiscito è arrivato anche il conduttore di “Porta a Porta”, Bruno Vespa. «Sono qui per il mio libro», ha spiegato ai giornalisti.

TRAVAGLIO – Sulla vicenda interviene anche Marco Travaglio: «Cosa chiederei alla D’Addario? Qualche particolare in più su queste proposte di candidature nelle elezioni europee dopo il passaggio nel lettone di Putin – spiega il giornalista ad Affaritaliani.it. – È questo che trasforma una vicenda privata in una pubblica. Come è stato possibile che finisse in lista? Chi l’ha contattata? Com’è che una prostituta entra nelle liste per le comunali e sta per entrare in quelle per le europee? Questo mi interessa molto e mi auguro che esca in trasmissione. Io, del resto, so solo che c’è, ma sono un ospite come lei».

Comments are closed.