Enzo Bearzot (Ansa)
E’ morto Enzo Bearzot, vinse i Mondiali del 1982
21 Dicembre 2010
Evasione, scacco a tre professionisti nel salernitano
21 Dicembre 2010
Mostra tutto

Casini apre a Berlusconi, non metteremo bastone tra le ruote

Il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini (D), con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (Ansa)

“Silvio Berlusconi deve continuare a governare, ma non è nostro compito mettere il bastone tra le ruote dell’impegno del governo”. Lo ha detto Pier Ferdinando Casini intervenendo in diretta a “Radio anch’io”.

 Il leader dell’Udc ha espresso un’opinione contraria alle elezioni anticipate: “Non è solo il presidente della Repubblica contrario a questa eventualità”. Si è detto quindi contrario alle elezioni perché il mondo delle speculazioni che potrebbe aggredire il nostro paese: “La responsabilità di tutti gli italiani non vuole vedere il nostro paese in ginocchio di fronte alla speculazione internazionale”. Secondo Casini in questa situazione “senza confusioni di ruolo tutti devono concorrere a scelte positive. Questo vale anche per il Pd che viene sollecitato a scelte coraggiose”.

STUPEFATTO DA OFFERTA MINISTERI – “Sono stupefatto dall’ipotesi che all’Udc possano essere offerti ministeri per entrare nel Governo”. Così ha risposto Pier Ferdinando Casini ad una domanda di un cittadino in diretta con Radio Anch’io. “Sono due legislature – ha aggiunto il leader dell’Udc – che siamo in minoranza. Silvio Berlusconi – ha concluso ironicamente Casini – decida lui la distribuzione degli incarichi, così farà contenti tutti quelli che hanno appoggiato il Governo per alti e nobili motivi”.

FINI VITTIMA ACCANIMENTO MEDIATICO – Perché Pier Ferdinando Casini non abbandona la “difficile” alleanza con Fini per imbarcare nel terzo polo i “margheritini” insoddisfatti? E’ questa la domanda che è stata posta da un ascoltatore a Pier Ferdinando Casini, nel corso di ‘Radio Anch’iò. “E’ indubbio – è stata la risposta – che contro Fini c’é un accanimento mediatico. Ma quando la polvere si poserà le cose non saranno più cosi”.

Comments are closed.