Tregua violata, 5 razzi contro Israele
18 Gennaio 2009
Seconda notte di calma nella striscia di Gaza
19 Gennaio 2009
Mostra tutto

Berlusconi: “I nostri carabinieri per il controllo dei valichi a Gaza”

«Abbiamo dato il nostro benestare affinché i nostri carabinieri si possano unire a eventuali formazioni per il controllo dei valichi». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a margine del vertice di Sharm el Sheik sulla crisi di Gaza. Il premier ha offerto anche la partecipazione ad eventuali azioni militari in mare per fermare il contrabbando di armi.

«Abbiamo dato il nostro benestare affinché i nostri carabinieri si possano unire a eventuali formazioni per il controllo dei valichi». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a margine del vertice di Sharm el Sheik sulla crisi di Gaza. Il premier ha offerto anche la partecipazione ad eventuali azioni militari in mare per fermare il contrabbando di armi.
OBAMA – Secondo Berlusconi, la comunità internazionale «deve fare un grandissimo sforzo» per la soluzione della questione israelo-palestinese e «con l’avvento della nuova amministrazione Usa spero si faccia l’ultimo decisivo passo per arrivare ad una soluzione vera e concreta del problema». Berlusconi ha ricordato che la questione mediorientale è aperta da anni e «qualche volta ci siamo sentiti vicini ad una conclusione». Questa volta, ha aggiunto, «vista l’iniziativa così incisiva e valida del presidente Mubarak cui si è aggiunta l’azione del presidente Sarkozy e con l’avvento della nuova amministrazione Usa, si deve fare l’ultimo sforzo per arrivare ad una soluzione vera e concreta».

CONFERENZA – A proposito della proposta di tregua lanciata da Hamas proprio mentre era in corso il vertice, Berlusconi ha dichiarato: «È poco ma è sempre qualcosa». Il presidente del Consiglio ha poi confermato la disponibilità dell’Italia ad ospitare ad Erice, in Sicilia, un’eventuale conferenza per la pace e di essere pronta a pagarne tutte le spese.

Comments are closed.