Ana Maria Oproiu visita il Cardarelli nel ricordo della tragedia di Bucarest
30 maggio 2018
Il nuovo governo ha giurato. Conte si insedia
1 giugno 2018
Mostra tutto

Il cambiamento delle idee

“Se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi”, il Gattopardo docet.

Le nuove strategie politiche di Lega e M5stelle, riprendono pedissequamente le lezioni di Giuseppe Tomasi. Dire e fare tutto il contrario di tutto é il dogma di questi giorni. Europa si, Europa no. Conte si, Conte no. Alleanza no, contratto si.

In un momento storico in cui l’ultimo tweet sostituite e annulla il precedente é possibile affermare quello che si vuole e come si vuole, il reset é automatico. Più che al governo del cambiamento stiamo assistendo al cambiamento delle idee.

L’unica costante di quest’equazione ad un’incognita é la volontà elettorale, che continua a crescere a favore di movimenti populisti, pseudo rivoluzionari a favore di un cambiamento che tanto ricorda le composizioni politiche in chiave democristiana.

Eugenio Coletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *