Tv: «C’è intesa di massima Magna-Opel»
29 maggio 2009
La procura di Roma sequestra le foto scattate a Villa Certosa
30 maggio 2009
Mostra tutto

Roma blindata per il corteo dei no global contro il summit G8.

Capitale blindata per la giornata conclusiva del summit G8 Giustizia-Interni, in attesa del corteo di protesta organizzato dalla rete no G8 che sabato pomeriggio, dalle 14 alle 20, sfilerà per le vie del centro di Roma.

Capitale blindata per la giornata conclusiva del summit G8 Giustizia-Interni, in attesa del corteo di protesta organizzato dalla rete no G8 che sabato pomeriggio, dalle 14 alle 20, sfilerà per le vie del centro di Roma. Già venerdì, prima giornata di riunioni, i manifestanti no global hanno contestato il vertice che riunisce i ministri della Giustizia e degli Interni di Italia, Stati Uniti, Germania, Francia, Russia, Giappone, Regno Unito e Canada: per tutto il giorno si sono susseguiti blitz di protesta simbolici, come quello di fronte alla Basilica di Santa Maria Maggiore o l’assedio al centro di identificazione e espulsione di Ponte Galeria.

IL PROGRAMMA – Per il corteo di sabato, che partirà da piazza Santa Maria Maggiore per terminare, dopo un percorso articolato, a piazza Navona intorno alle 20, saranno schierati un centinaio di agenti. L’organizzazione prevede la presenza di pattuglie delle forze dell’ordine di poche unità, che dovranno contrastare i vari blitz di protesta, come quelli di venerdì. Tra i temi principali del summit dei ministri ci sono il contrasto alla criminalità organizzata con particolare attenzione all’aggressione dei patrimoni mafiosi, l’immigrazione illegale e la sicurezza urbana. Sabato si discuterà di lotta al terrorismo. I padroni di casa, i ministri Maroni e Alfano, hanno espresso soddisfazione per l’incontro di venerdì e per l’accoglienza riservata alle proposte italiane.

Comments are closed.