Le 5 banche italiane superano lo stress test
15 Luglio 2011
Silvio Berlusconi (Ansa)
Manovra: Via libera dalla Camera. Premier: ‘Italia più forte’
15 Luglio 2011
Mostra tutto

P4: sì ad arresto Papa, Berlusconi è contrario

Alfonso Papa (Ansa)

La Giunta per le Autorizzazioni della Camera ha detto si’ all’arresto del deputato del Pdl Alfonso Papa. Alla votazione hanno preso parte Pd, Idv, Fli e Udc.

Il Pdl ha lasciato l’Aula della Giunta e la Lega si e’ astenuta.

La proposta di arrestare Alfonso Papa é passata in Giunta con nove voti dell’opposizione, secondo i calcoli fatti da alcuni esponenti del centrosinistra. “E’ stata una pagina nera della democrazia parlamentare – commenta l’ex relatore Francesco Paolo Sisto (Pdl) – è stato violato l’art.18 del regolamento. Io ho formulato una documentata e regolare proposta per dire che non si sarebbe potuto concludere il lavoro in giunta, ma sarebbe stato meglio demandare all’Aula la soluzione della vicenda, a causa della nuova documentazione di 15mila pagine depositata due giorni fa da Papa”.

Non la pensa così invece il centrista Pierluigi Mantini che parla direttamente di “sabotaggio indecente” da parte della maggioranza. “La Lega oggi – interviene Donatella Ferranti (Pd) – ha di fatto smentito il proprio leader Umberto Bossi. E si è trincerata dietro una astensione motivata da cavilli procedurali, per non uscire allo scoperto”. Il caso è in calendario alla Camera il 20 luglio.

P4: ARRESTO PAPA, 10 SI’ E 3 ASTENUTI – La proposta di concedere l’arresto di Alfonso Papa e’ passata con 10 si’ e 3 astenuti. A favore della richiesta del gip di Napoli di arrestare il deputato del Pdl si e’ espresso anche il presidente della Giunta Pierluigi Castagnetti. Oltre ai due deputati della Lega Luca Paolini e Fulvio Follegot, si e’ astenuto anche il deputato dei ‘Responsabili’ Elio Belcastro. I deputati del Pdl hanno invece lasciato la Giunta per protesta.

FINI, COMPORTAMENTO CASTAGNETTI INECCEPIBILE
– “Il comportamento di Pierluigi Castagnetti è stato ineccepibile”. E’ quanto afferma il presidente della Camera Gianfranco Fini a proposito della votazione che c’é stata oggi in Giunta per le Autorizzazioni della Camera sul caso di Alfonso Papa (Pdl). La Giunta ha votato la relazione di minoranza nella quale si propone di dire sì all’arresto del parlamentare.

MARONI, LEGA ASTENUTA? NON POSSO RISPONDERE 
– “Non posso rispondere”. Il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha risposto così al cronista che gli chiedeva un commento sul fatto che la Lega abbia deciso di astenersi in Giunta per le autorizzazioni della Camera sul caso di Alfonso Papa. Il leader della Lega Nord Umberto Bossi aveva infatti invitato i suoi deputati a votare a favore dell’arresto.

DI PIETRO, ORMAI C’E’ UNA NUOVA TANGENTOPOLI
– L’ Italia dei valori “ha messo un paletto chiaro. Oggi c’é la richiesta di arresto su uno, domani su un altro… e poi domani chissà quanti altri ancora”. Antonio Di Pietro è soddisfatto dell’impegno dell’Idv per il voto a favore, in Giunta autorizzazioni, per l’arresto di Alfonso Papa (Pdl). Per Di Pietro, siamo in presenza di “una nuova Tangentopoli che richiede l’intervento dell’autorità giudiziaria”.

BERLUSCONI INCONTRA ALFONSO PAPA ALLA CAMERA Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, da poco giunto a Montecitorio per votare la fiducia al decreto sulla manovra, sta incontrando nel suo studio Alfonso Papa.
 
COLLOQUIO MARONI-PAPA ALLA CAMERA – Meno di un’ora dopo che la giunta per le autorizzazioni aveva dato il via libera all’arresto del deputato Pdl Alfonso Papa, il parlamentare Pdl ha avvicinato nel corridoio laterale del Transatlantico il ministro dell’Interno Roberto Maroni ed i due si sono intrattenuti a parlare per circa quindici minuti.

BERLUSCONI, NO PROCESSI IN AULA SOSTENERE NO ARRESTO – ”Noi non facciamo processi in aula, sosteniamo il non arresto. La magistratura andra’ avanti ma chi e’ parlamentare deve mantenere il suo incarico”. E’ quanto ha detto il premier Silvio Berlusconi, secondo quanto riferito da alcuni parlamentari di maggioranza, parlando a Montecitorio con diversi deputati. ”Dovete dire ai vostri colleghi che votare a favore dell’arresto di deputati costituisce un precedente pericolosissimo”, ha aggiunto il presidente del Consiglio.

BOSSI, ALFONSO PAPA IN GALERA – ”In galera”. Cosi’ il ministro Umberto Bossi, dopo l’ok alla manovra, risponde ai giornalisti sulla richiesta di arresto per il deputato Pdl Alfonso Papa che mercoledi’ sara’ votata alla Camera.

PAPA, SONO ASSOLUTAMENTE TRANQUILLO – “Sono assolutamente tranquillo. Mi rimetto alle determinazioni dell’Aula”. Alfonso Papa, il deputato del Pdl su cui pende una richiesta di arresto per la quale la Camera voterà la prossima settimana si limita a rispondere così, rientrando in Aula dove sono in corso le votazioni della manovra, ai cronisti che gli chiedono come sia andato il suo incontro con il premier, Silvio Berlusconi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *