venerdì, Marzo 1, 2024
HomeAttualitàVolo salvavita dell'Aeronautica Militare per un bimbo di 10 anni

Volo salvavita dell’Aeronautica Militare per un bimbo di 10 anni

Date:

Articoli correlati

VIDEO | Cortei, quando Meloni disse: “Ragazzi avrò sempre simpatia per chi protesta”

ROMA – “Confesso che difficilmente riuscirò a non provare...

Malattie rare, Scopinaro (UNIAMO): vigilare su messa a terra PNMR

#uniamoleforze, la lunga campagna per la Giornata delle Malattie...

E’ morto Paolo Taviani, maestro di cinema

Con il fratello Vittorio una delle coppie più illuminate...

Trasportato da Lecce a Firenze con un Falcon 50 del 31esimo Stormo

Milano, 6 feb. (askanews) – Un bambino di 10 anni, in imminente pericolo di vita, è stato trasportato da Lecce a Firenze nel primo pomeriggio di martedì 6 febbraio, con un aereo Falcon 50 dell’Aeronautica Militare, in dotazione al 31esimo Stormo con sede sull’aeroporto di Roma-Ciampino.

Il trasporto sanitario urgente, richiesto dalla Prefettura di Lecce, è stato immediatamente disposto e coordinato dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che ha, tra i propri compiti, anche quello di attivare e gestire i voli sanitari, attraverso i velivoli e gli equipaggi che la Forza Armata tiene in stato di prontezza, 24 ore su 24, ogni giorno dell’anno per questo genere di necessità.

Giunto sull’aeroporto di Lecce-Galatina, l’equipaggio dell’aereo ha imbarcato il piccolo paziente, precedentemente ricoverato presso l’Ospedale pugliese “Vito Fazzi”, assieme a un’equipe medica e al suo papà. Il Falcon 50 è immediatamente decollato alla volta dell’aeroporto di Firenze-Peretola dove, dopo circa un’ora di volo, il bimbo è stato trasferito a bordo di un’ambulanza per raggiungere l’Azienda ospedaliera universitaria Meyer. Il velivolo militare ha fatto quindi rientro sull’aeroporto di Ciampino per riprendere il servizio di prontezza operativa.

Quello di oggi è il terzo volo sanitario eseguito in pochissimi giorni a favore di pazienti bisognosi di cure specialistiche urgenti. Venerdì 2 febbraio, infatti, è stato il caso di un uomo di 48 anni trasportato da Lecce verso l’ospedale di Bologna e Lunedi 5 febbraio, invece, quello di un uomo di 61 anni da Reggio Calabria a Bari.

Attraverso i suoi Reparti di Volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche difficili per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, come accaduto oggi, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31esimo Stormo di Ciampino, del 14esimo Stormo di Pratica di Mare, della 46esima Brigata Aerea di Pisa e dagli elicotteri del 15esimo Stormo di Cervia.

Ultimi pubblicati