venerdì, Maggio 24, 2024
HomePoliticaVIDEO | Todde pensa a un discorso in sardo per ‘Sa Die’

VIDEO | Todde pensa a un discorso in sardo per ‘Sa Die’

Date:

Articoli correlati

Alunni stranieri, Valditara: “dal 2025 l’obbligo di accertare la conoscenza dell’italiano”

Valditara: “Norma non discrimina”. Lezioni e corsi di potenziamento Roma,...

Borrell: riconoscere lo Stato palestinese “non è regalo ad Hamas”

“Reazione Israele è trasformare decisione in attacco antisemita” Roma, 24...

CAGLIARI – “Un intervento in lingua sarda per le celebrazioni in Consiglio de ‘Sa Die’? È una cosa che ho preso in considerazione, non lo escludo“. Così la presidente della Regione Sardegna, Alessandra Todde, a margine della riunione di giunta questa mattina a Villa Devoto, sulla giornata di festività che ricorda i vespri sardi del 1794, in programma il 28 aprile.

“Per ‘Sa die de sa Sardigna’ ho già convocato la giunta per martedì per discutere sul programma, abbiamo già una bozza– fa sapere Todde-. Stiamo valutando delle iniziative di apertura del Consiglio regionale alle scuole. Sarà un programma che spero non deluderà nessuno, considerando anche i tempi stretti. Le mie dichiarazioni programmatiche? Non saranno nella seduta d’aula del 23 aprile, ma nella prossima”.

COS’È SA DIE

Sa Die- in maniera completa: Sa die de sa Sardigna– è ‘il giorno della Sardegna’: una festa che celebra il popolo sardo, istituita con una legge regionale nel 1993. La ricorrenza viene festeggiata il 28 aprile. È in questa data, nel 1794, che i sardi cacciarono i governanti piemontesi dall’isola durante la sommossa dei vespri.

L’articolo VIDEO | Todde pensa a un discorso in sardo per ‘Sa Die’ proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Ultimi pubblicati