sabato, Luglio 20, 2024
HomeAutoprodottiUnità dell'opposizione su salario minimo: presenteremo Pdl unica

Unità dell’opposizione su salario minimo: presenteremo Pdl unica

Date:

Articoli correlati

Pozzuoli, Bradisismo: fatti concreti nell’esclusivo interesse della Città.

L’Amministrazione, di fronte alle legittime ansie e preoccupazioni dei...

Un documentario su Mimmo Lucano apre il Faito Doc Festival

Da 17 al 24 luglio con 50 opere proiettate...

“La necessità di intervenire per garantire l’adeguatezza dei salari dei lavoratori, soprattutto di quelli in povertà a causa dell’inflazione, è un elemento importante del nostro programma elettorale. Per questo stiamo lavorando a una proposta che presenteremo in aula nei prossimi giorni”.

Lo affermano in una nota congiunta Giuseppe Conte (Movimento 5 Stelle), Nicola Fratoanni (Sinistra Italiana), Matteo Richetti (Azione) ed Elly Schlein (PD), Angelo Bonelli (Europa Verde) e Riccardo Magi (+Europa).

“È giunto il momento di dare attuazione all’articolo 36 della Costituzione, che prevede che ai lavoratori sia corrisposta una retribuzione adeguata alla quantità e alla qualità del loro lavoro e sufficiente a garantire una vita dignitosa per sé e per la propria famiglia. Vorremmo sottolineare con forza la nostra convinzione che questa sia la cosa giusta da fare”, spiegano.

A tal fine, la nostra proposta prevede quanto segue: – “un trattamento economico completo per i lavoratori di ogni settore economico, fatto salvo un trattamento più favorevole, ma non inferiore a quello previsto dai contratti collettivi stipulati dai datori di lavoro e dalle organizzazioni sindacali più rappresentative; – a ulteriore garanzia del riconoscimento di una giusta retribuzione, venga comunque introdotta una soglia minima inderogabile di 9 euro all’ora; – istituire un comitato composto da rappresentanti istituzionali e da rappresentanti delle parti sociali, in conformità con le disposizioni della direttiva sui salari minimi, il cui compito principale sarà quello di aggiornare regolarmente la tariffa oraria minima; – Regolamentare e quindi garantire i diritti dei lavoratori a un salario equo; – I contratti di lavoro scaduti o cessati devono essere riconosciuti dalla legge validi per un periodo di tempo per rendere il contratto conforme alle nuove norme.

Lucio Giacomardo

Ultimi pubblicati