mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeAttualitàTurismo luxury, il brand St. Regis arriva in Arabia Saudita

Turismo luxury, il brand St. Regis arriva in Arabia Saudita

Date:

Articoli correlati

Biennale Arte, Padiglione Italia: con Bartolini un ascolto aperto

Progetto curato da Luca Cerizza: al centro suono e...

Effetto Sardegna sul centrodestra, si tenta la quadra sulle amministrative

Si ammette la sconfitta ma si sminuisce l’effetto. E...

Effetto Sardegna su centrodestra, si tenta quadra su amministrative

Si ammette sconfitta ma si sminuisce effetto. E restano...

Resort di lusso nell’isola privata inaugurata nel mar Rosso

Milano, 9 gen. (askanews) – St. Regis Hotels & Resorts ha annunciato l’apertura di The St. Regis Red Sea Resort in Arabia Saudita. Questa nuova struttura è la prima isola privata inaugurata nel Mar Rosso, una delle destinazioni turistiche di lusso sulla costa occidentale del Paese. Situato sull’incontaminata Ummahat Island nella laguna di Al Wajh, è un’oasi con architettura all’avanguardia, dettagli di design sostenibile e servizi personalizzati.

“Uno dei tesori inesplorati del mondo, il Mar Rosso in Arabia Saudita è pronto a svelarsi ai viaggiatori in cerca di relax”, spiega Jenni Benzaquen, SVP e Global Brand Leader, The Ritz-Carlton e St. Regis Hotels & Resorts. “Con The St. Regis Red Sea Resort diamo vita ad un luogo emblematico simbolo di eleganza e di lusso con un design innovativo. Siamo orgogliosi di dare il benvenuto a The St. Regis Red Sea Resort nel nostro sempre più ampio portfolio e non vediamo l’ora di accogliere i nostri ospiti in questa destinazione inedita “.

Raggiungibile in barca o con idrovolante dal Red Sea International Airport, recentemente inaugurato, The St. Regis Red Sea Resort dispone di una selezione di 90 ville fronte mare, che offrono sistemazioni da una a quattro camere da letto, ognuna con piscina privata, solarium e doccia esterna.

Progettato dall’architetto Kengo Kuma e con gli interni firmati da Kristina Zanic Consultants, il design della struttura richiama la barriera corallina, la flora e la fauna marina e le distese circostanti di dune sabbiose.

Su una spiaggia di sabbia bianca, con una vista sulle acque cristalline, le Dune Villas rispecchiano la forma dei cumuli di sabbia del deserto. Le Coral Villas, invece richiamano l’aspetto di una conchiglia, e sono situate a picco sull’acqua, collegate da passerelle sopraelevate con accesso diretto al mare da ogni ponte.

I cinque diversi ristoranti del resort offrono cene sulla spiaggia e servono specialità provenienti da fattorie e da pescatori locali.

The St. Regis Spa dispone di otto sale per trattamenti con gazebo e vasche da bagno all’aperto, cabine per trattamenti privati e saloni di bellezza per uomini e donne. Tra questi, un trattamento viso all’oro 24kt, un rituale all’oro e al caviale per nutrire e ringiovanire il corpo e una serie di percorsi benessere che includono yoga e meditazione, tutti eseguiti con prodotti AMRA.

Il resort offre una serie di attività di fitness e benessere, tra cui una palestra completamente attrezzata, una piscina all’aperto e una vitality pool, campi da paddle e da tennis, yoga all’alba e al tramonto, sessioni di personal training e consulenze nutrizionali. Appartengono al programma Family Traditions del brand, il kids club Little Treasures Children e la grande area avventura all’aperto: ambienti colorati e vivaci per il divertimento degli ospiti più giovani.

Il Mar Rosso è circondato dalla quarta barriera corallina più grande del mondo e si estende per oltre 28.000 kmq con un arcipelago di oltre 90 isole incontaminate. L’isola di Ummahat è circondata da un’abbondante fauna selvatica, da ecosistemi marini e meraviglie naturali. Gli ospiti potranno fare snorkeling tra le barriere coralline ancora completamente integre e preservate e immersioni per raggiungere i relitti e gli spot subacquei nelle vicinanze. Fra le acque cristalline è possibile praticare sport acquatici come stand-up paddle, vela, windsurf e kayak. Le escursioni sulla terraferma, effettuate grazie ad un breve viaggio in barca, offriranno agli ospiti l’opportunità di esplorare vulcani inattivi, siti del patrimonio culturale e ampie dune nel deserto.

“Inaugurando una nuova era di lusso sostenibile in linea con la visione del 2030 dell’Arabia Saudita, siamo entusiasti di aprire il primo resort su un’isola privata nel Mar Rosso”, spiega Tony Coveney, Direttore Generale di The St. Regis Red Sea Resort. “The St. Regis Red Sea Resort offre una visione distintiva del concetto attuale di lusso e porta l’eleganza senza tempo e il patrimonio storico del brand in una nuova destinazione. Non vediamo l’ora di accogliere gli ospiti in questo posto straordinario”.

La scelta di impiegare tecnologie innovative per creare una destinazione sostenibile è iniziata fin dalle prime fasi di sviluppo del resort. La struttura è alimentata al cento per cento da fonti rinnovabili: energia solare e da una delle più grandi strutture di conservazione delle batterie al mondo, situata sulla terraferma. La riduzione dei rifiuti e il loro riciclo sono al centro delle operazioni quotidiane per garantire un sistema avanzato di trattamento delle acque e una gestione completa dei rifiuti, nonché un ambiente privo di plastica. Gli interni del resort sono stati sviluppati secondo le linee guida della certificazione LEED platinum che è insignita ad edifici ecosostenibili, altamente efficienti e a basso costo, che migliorano le prestazioni ambientali, dalle emissioni di anidride carbonica alla qualità degli ambienti interni.

All’inizio di quest’anno, sulla costa è stata inaugurata una piantagione di mangrovie per sostenere la crescita di 50 milioni di queste piante entro il 2030, con il primo milione di piantine già seminate. Inoltre, il Mar Rosso ospita il più grande vivaio della regione, che comprende più di cinque milioni di piante, arbusti e alberi per rendere più verde la località.

Ultimi pubblicati