Ahmadinejad: «Israele stato razzista»
20 Aprile 2009
A napoli i giardini “Tina Pica”
20 Aprile 2009
Mostra tutto

Marcegaglia: «Ripresa da luglio»

La situazione economica può migliorare nel giro di pochi mesi. Il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ha l'impressione che il peggio della crisi sia alle spalle e ritiene che, sulla base dei dati del centro studi di Viale dell'Astronomia, a luglio dovrebbe esserci un'inversione di tendenza.

La situazione economica può migliorare nel giro di pochi mesi. Il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ha l’impressione che il peggio della crisi sia alle spalle e ritiene che, sulla base dei dati del centro studi di Viale dell’Astronomia, a luglio dovrebbe esserci un’inversione di tendenza. «L’impressione – ha detto la Marcegaglia a margine dell’assemblea degli industriali di Cremona – è che sia a livello mondiale sia italiano ci siano alcuni segnali che il peggio l’abbiamo visto: non c’è più la caduta continua degli ordini e del fatturato». Per il presidente di Confindustria «il problema adesso è capire in quanto tempo torneremo alla crescita e probabilmente avremo ancora qualche mese difficile. Il nostro centro studi ritiene che nella seconda parte dell’anno, da luglio, ci possa essere qualche inversione di tendenza».

MODELLO CULTURALE – Il presidente di Confindustria è tornata poi a discutere della riforma del modello contrattuale, spiegando si è «cercato di convincere fino all’ultimo la Cgil, perchè è presente in tutte le nostre aziende», ma «abbiamo deciso di andare avanti lo stesso, perchè non possiamo fermarci davanti ai loro veti, per l’ennesima volta». «Bisogna avere coerenza e noi lo abbiamo fatto – ha aggiunto la Marcegaglia – riteniamo che questa riforma renda il Paese più forte, capace, più solido nei prossimi anni».

LICENZIAMENTI – «Gli imprenditori italiani stanno dimostrando nei fatti che vogliono stare vicini ai propri lavoratori» tanto che «i licenziamenti in Italia sono molto pochi» ha aggiunto la Marcegaglia, intervenendo in merito alla proposta di una moratoria sui licenziamenti avanzata dal ministro del Welfare, Maurizio Sacconi. «Noi – ha spiegato la Marcegaglia – non vogliamo nessuna legge, nessuna rigidità. Non è nella logica che serve in questo momento». In tal senso per il presidente degli Industriali «è importante, in questo momento, che ci sia il supporto della cassa integrazione ordinaria e in deroga per far sì che le imprese che hanno cali di fatturati non siano nelle condizioni ma possano mantenere le persone al lavoro». Marcegaglia ha poi sottolineato come il tema «della coesione sociale» sia nel Dna delle imprese ed è quello – ha aggiunto – che dà la marcia in più alle nostre industrie».

Comments are closed.