Ddl sul processo breve in Senato. La prescrizione scatta dopo due anni
12 Novembre 2009
I cinque terroristi delle Torri Gemelle saranno giudicati a New York
13 Novembre 2009
Mostra tutto

Ires, Irap e Irpef: riduzione acconti per 3,5 miliardi di euro

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge per la riduzione degli acconti Ires, Irap e Irpef per un totale complessivo di circa 3,5 miliardi di euro. Lo riferisce il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta.

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge per la riduzione degli acconti Ires, Irap e Irpef per un totale complessivo di circa 3,5 miliardi di euro. Lo riferisce il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta.

IRPEF – Il provvedimento introduce l’intervento sull’Irpef per le piccole e medie imprese individuali e le società di persone (3,3 milioni di imprese), che lo scorso anno avevano lamentato l’esclusione. La riduzione degli acconti fiscali, però, non riguarda solo le società. Nel testo sarebbe previsto anche un calo dell’acconto per l’Irpef che riguarda le famiglie.

RIDUZIONE ACCONTI – Il taglio degli acconti assume tecnicamente la forma di un differimento e i minori importi pagati nel 2009 saranno recuperati nel 2010 con il pagamento del saldo. In base allo schema dei versamenti, le imprese avrebbero dovuto pagare entro il 30 novembre il 60% dell’imposta, dopo aver versato a luglio il 40%. La manovra è a invarianza di saldo perché le minori entrate saranno coperte dal gettito dello scudo fiscale, che secondo il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, dovrebbe fruttare tra i 3 e i 4 miliardi complessivi.

Comments are closed.