Partito Democratico, le ragioni del flop
12 Aprile 2008
Parco via Pigna, via alle verifiche
14 Aprile 2008
Mostra tutto

Coldiretti, mercato cereali in crescita

Mercati dei cereali in crescita. Le proiezioni a medio termine della Commissione Europea descrivono - riferisce la Coldiretti - una prospettiva positiva dei mercati dei cereali dell' Unione Europea grazie all'effetto della riforma della PAC, le moderate prospettive per sviluppo del rese e lo sviluppo del mercato di bioetanolo, con prezzi che dovrebbero rimanere a livelli sostenuti con una certa continuita', anche se ai livelli molto piu' bassi rispetto a quelli recentemente osservati.

Mercati dei cereali in crescita. Le proiezioni a medio termine della Commissione Europea descrivono – riferisce la Coldiretti – una prospettiva positiva dei mercati dei cereali dell’ Unione Europea grazie all’effetto della riforma della PAC, le moderate prospettive per sviluppo del rese e lo sviluppo del mercato di bioetanolo, con prezzi che dovrebbero rimanere a livelli sostenuti con una certa continuita’, anche se ai livelli molto piu’ bassi rispetto a quelli recentemente osservati.

Anche le prospettive del mercato nell’ UE per il settore delle oleaginose sono previste al rialzo in seguito all’aumento della domanda del biodiesel e per le favorevoli prospettive nei mercati mondiali, ma l’Unione Europea continuera’ a rimanere un grande importatore netto di oli vegetali e di semi oleosi. Secondo la Commissione, le previsioni per i prodotti animali sono relativamente positive per pollame, carne del maiale e per i mercati dei prodotti lattiero-caseari, mentre la produzione di bovini da carne si pensa che continui a diminuire in relazione alla riduzione strutturale dell’allevamento delle vacche da latte e all’impatto del disaccoppiamento degli aiuti. La produzione comunitaria di latte e’ prevista in aumento rispetto al dato medio, ad un tasso modesto, in conformita’ con l’aumento nelle quote di produzione assegnate mentre il settore del formaggio di UE si pensa che si espanda oltre il dato medio, trascinato da una continua crescita dei mercati.La ricerca dell’Unione Europea fotografa una realta’ in forte evoluzione che rende necessario un nuovo protagonismo della politica agricola comune nel contesto mondiale dove le materie prime agricole scarseggiano per effetto dell’andamento climatico e dell’aumento della domanda di nuovi paesi emergenti come Cina ed India. Siamo di fronte – sostiene la Coldiretti – ad un cambiamento delle gerarchie all’interno dell’economia e ad un ruolo nuovo e centrale da svolgere per l’agricoltura nei prossimi anni sia nella fornitura di beni alimentari che come opportunita’ per lo sviluppo di alternative energetiche. Uno scenario che – conclude la Coldiretti – deve significare una nuova attenzione per sostenere la crescita del settore a livello nazionale, comunitario ed internazionale. 

Federica Daniele

Comments are closed.