Stupro di gruppo come a Guidonia: lui immobilizzato, lei violentata
1 Febbraio 2009
A Piedimonte arriva l’ex Comandante delle Fiamme Gialle Roberto Speciale
1 Febbraio 2009
Mostra tutto

Colaninno:«Nessun accordo segreto per cessione maggioranza ad Air France»

«La realtà dei fatti è che non è prevista nessuna norma o accordo in questo senso». Il presidente di Alitalia Roberto Colaninno, intervistato da Lucia Annunziata in 'in 1/2ora, risponde con queste parole in merito all'ipotesi che sia già prevista una cessione della nuova Alitalia ad Air France. «Gli azionisti che hanno fondato Cai si sono dati autonomamente un lock up di cinque anni, quattro più uno», ricorda il finanziere mantovano, sottolineando che si tratta di una «regola inusuale nel panorama dell'economia italiana».

«La realtà dei fatti è che non è prevista nessuna norma o accordo in questo senso». Il presidente di Alitalia Roberto Colaninno, intervistato da Lucia Annunziata in ‘in 1/2ora, risponde con queste parole in merito all’ipotesi che sia già prevista una cessione della nuova Alitalia ad Air France. «Gli azionisti che hanno fondato Cai si sono dati autonomamente un lock up di cinque anni, quattro più uno», ricorda il finanziere mantovano, sottolineando che si tratta di una «regola inusuale nel panorama dell’economia italiana».

QUOTAZIONE IN BORSA – Quanto allo sbarco in borsa il presidente di Cai ha spiegato che «la quotazione in borsa è una possibilità che gli azionisti italiani si sono dati. La quotazione segue regole precise, che la società sia sana e si basa sul presupposto che la quantità rilevante azioni rimanga agli azionisti originari». Sui tempi Colaninno è stato cauto: «Credo che non chiederemo quotazione tra tre anni: se dovesse accadere è perchè successo risultato straordinario. Noi pensiamo che Alitalia tornerà ad essere importante, con bilanci positivi, ma la quotazione entro tre anni non è un nostro obiettivo».

NESSUNA OFFERTA DA LUFTHANSA – Sulla scelta del partner francese Colaninno ha precisato che Alitalia non ha mai ricevuto un’offerta da Lufthansa. «Abbiamo parlato, ma non abbiamo mai ricevuto un’offerta, non siamo mai arrivati al nocciolo così come abbiamo fatto subito con Air France» «Non credo possibile che stesse arrivando un fax con un’offerta a due ore dall’assemblea», che ha dato il via libera all’accordo con la compagnia francese.

MALPENSA E LINATE – Più che fra Malpensa e Fiumicino, «la scelta è tra Malpensa e Linate» ha poi precisato il presidente della Cai, Roberto Colaninno. Malpensa non ha futuro? «Non sarei categorico sulle definizioni – afferma Colaninno -. C’è semmai la necessita di parlare con l’autorità di Malpensa e Linate per fare la scelta economicamente più sostenibile». «Il grande concorrente di Alitalia» sulla tratta Roma-Milano «è il treno» e c’è quindi la necessità di competere con le Ferrovie: «dovremo trovare il modo per migliorare il servizio e abbassare le tariffe», ha precisato Colaninno.

LINEA DURA CON LA HOSTESS DEL GF – Si profilano problemi per l’hostess Alitalia, ospite del «Grande Fratello», la «pasionaria» Daniela Martani: il presidente della compagnia, pur non entrando nel merito della vicenda ha annunciato che l’azienda assumerà una linea molto dura. «Abbiamo dato istruzioni all’ufficio personale di trattare questa vicenda in maniera molto severa ed intransingente. Di questa vicenda, comunque, abbiamo parlato fin troppo», ha detto.

Gennaro Tuccillo

Comments are closed.