De Magistris “punge” De Luca: Se la Regione desse più soldi…
21 marzo 2018
Torna “Tuttinscena”, il premio al merito dei giovani talenti della danza diretto da Luigi Ferrone e Corona Paone
25 marzo 2018
Mostra tutto

Imprese, Gil Gil: “Internazionalizzazione necessaria per rilancio dell’economia”

 

De Magistris: i commercialisti partenopei possono svolgere un ruolo importante nello sviluppo di strategie con i colleghi dell’America Latina

Moretta: incentivare lo sviluppo degli scambi commerciali con i Paesi Latini

 

NAPOLI – “Vogliamo promuovere l’integrazione e la cooperazione tra i dottori commercialisti europei e dell’America Latina. L’obiettivo comune è internazionalizzare le piccole e medie imprese, vero e proprio motore di sviluppo dell’economia, in quanto da loro dipende il 90 per cento dei posti di lavori dei nostri territori. E puntiamo sui commercialisti, oggi sempre più riferimento per la tutela degli interessi delle istituzioni e delle imprese”.

Lo ha detto  a Napoli Gustavo Gil Gil, presidente del Cilea (Comité de Integración Latino Europa-América), nel corso dei lavori del XXXV Seminario internazionale dei Paesi Latini di Europa e America, organizzato dal Consiglio nazionale dei commercialisti e degli esperti contabili in collaborazione con l’Ordine dei commercialisti di Napoli.

“Il tema dell’internazionalizzazione è centrale non soltanto per il rilancio dell’economia ma anche per incentivare lo sviluppo degli scambi commerciali e di opinioni tra i vari paesi – ha evidenziato Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti partenopei -. Napoli è una città di riferimento nel rappresentare una categoria come quella dei commercialisti che opera per le Pmi”.

“Siamo tutti impegnati nel processo di internazionalizzazione della città. Ospitare un seminario con tanti operatori economici stranieri è motivo di orgoglio – ha sottolineato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris – questa è un’iniziativa importante anche per il ruolo che i commercialisti partenopei possono svolgere nello sviluppo di strategie con i colleghi dell’America Latina.

Napoli resta viva e attiva su molti punti, non dimentico che siamo tra le prime 5 città italiane per numero di startup giovanili e primi per promozione culturale e turistica. La città va forte e potrebbe andare ancora più forte se non ci fossero ostacoli come il debito storico e la mancanza di cooperazione da parte di alcune istituzioni”.

Per Giovanni Gerardo Parente, vicepresidente Cilea per l’Italia e Presidente dell’Associazione per la promozione e lo sviluppo dell’Internazionalizzazione delle competenze tecniche dei Commercialisti e degli Esperti Contabili AICEC, “i commercialisti nell’internazionalizzazione hanno un ruolo indispensabile. Ho istituito in passato un gruppo di lavoro che si occupa esclusivamente di questo argomento facendo capire ai colleghi quali sono le opportunità in campo”.

Il consigliere Odcec Napoli Arcangelo Sessa ha affermato: “La crescita delle pmi passa per l’internazionalizzazione. Napoli e l’Italia si stanno muovendo bene, il Cilea vuole investire sul nostro Paese e Napoli deve diventare una capitale in questo ambito”. Mentre per Stefano Ducceschi dell’Odcec Napoli, “i commercialisti sono al fianco delle aziende e hanno un ruolo strategico per consentire alle pmi di approcciare ai mercati mondiali. Una sinergia tra tutte le componenti è fondamentale”.

Al seminario hanno partecipato l’assessore regionale Valeria Fascione, l’assessore comunale Alessandra Clemente, il segretario nazionale dei commercialisti Achille Coppola e i past president Claudio Siciliotti e Francesco Serao. Nella sessione pomeridiana, moderata da Salavatore Tramontano, sono intervenuti Arnaldo Tomás Ferrari, Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia; Norberto O. Barbieri, Vicepresidente del Cilea per l’Argentina e Rappresentante della Federación Argentina de Consejos Profesionales de Ciencias Económicas; Roxana Wilma Oller Catoira, Incaricato d’Affari a.i., Ambasciata dello Stato Plurinazionale della Bolivia in Italia; Ezequiel Paniagua Banegas, Presidente Colegio de Auditores o Contadores Públicos de Bolivia; Antonio de Aguiar Patriota, Ambasciatore della Repubblica Federativa del Brasile in Italia; Caroline Trimboli, International Desk – Pubbliche Relazioni Internazionali; Juan Rafael Mesa Zuleta, Ambasciatore della Repubblica di Colombia in Italia; Héctor Jaime Correa Pinzón, Vicepresidente CILEA per la Colombia e Vicepresidente Federación de Contadores Públicos de Colombia; Renato Coronel, Vicepresidente Colegio de Contadores Públicos de Pichincha y del Ecuador; Mónica Robelo Raffone, Ambasciatore della Repubblica di Nicaragua in Italia; Cornelio Porras Cuéllar, Presidente Asociación Interamericana de Contabilidad.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *