Una regia made in Napoli dietro il successo del Capodanno al Plebiscito
2 Gennaio 2020
Mobbing, urge una legge
5 Gennaio 2020
Mostra tutto

Il Parlamento turco approva l’invio di truppe nel territorio libico

Il Parlamento turco ha approvato l’invio di truppe in Libia accanto alle forze del governo di Tripoli di al Sarraj. Hanno votato a favore 325 deputati, contro 184, al testo che fornisce alle forze armate turche un mandato per intervenire in Libia, per un anno.

“Abbiamo sottolineato in varie occasioni, l’ultima è stata il 23 dicembre scorso, che non esiste una soluzione militare per il conflitto in Libia”. Lo afferma uno dei portavoce del servizio di azione esterna dell’Unione europea interpellato a seguito degli sviluppi in Libia e dopo l’ok del Parlamento turco all’invio di truppe. “L’Unione Europea ribadisce a tutte le parti interessate il suo appello a cessare tutte le azioni militari e riprendere il dialogo politico”, prosegue il portavoce.

L’Egitto “condanna, nei termini più forti” il “passo del Parlamento turco” con cui è stato deciso di “inviare forze turche in Libia”. Lo si afferma sulla pagina Facebook del ministero degli Esteri egiziano. Il Cairo come noto appoggia il generale Khalifa Haftar che da aprile sta cercando di conquistare Tripoli innescando un conflitto che finora ha causato la morte di oltre 2.000 combattenti dei due schieramenti e più di 280 civili, secondo stime Onu.

“La Lega araba condanna la decisione del Parlamento turco che autorizza il presidente a inviare forze in Libia”: lo riferisce un banner della tv pubblica egiziana. “La Lega araba afferma il proprio sostegno alla soluzione politica in Libia attraverso l’attuazione dell’accordo di Skhirat”, riferisce ancora l’emittente riferendosi all’intesa del 2015.

Matteo Giacca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *