Usa in rivolta per l’omicidio di George Floyd
31 Maggio 2020
Ferrara riparte anche con l’arte
14 Giugno 2020
Mostra tutto

De Lise (commercialisti): siamo sentinelle di legalità, pronti a confrontarci con governo

 Parla il numero uno dell’Ungdcec al primo webinar organizzato dall’Unione con oltre 1600 adesioni

“Multidisciplinarità della categoria, novità fiscali e settore del lavoro sono tre aspetti di grande rilevanza per i professionisti. In particolare, quello del lavoro è il costo fisso più importante per gli imprenditori e riteniamo che necessiti di grandissima attenzione. Ne parleremo anche con il governo, al quale chiediamo l’istituzione di un tavolo tecnico con i commercialisti su questi ambiti che ci toccano così da vicino. Da tempo siamo consulenti a 360 gradi di cittadini e imprenditori, ci sentiamo sentinelle della legalità e possiamo dare un contributo importante nella costruzione delle normative che impattano sulla nostra vita di tutti i giorni”.

Lo ha detto Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, aprendo il webinar “Decreto rilancio ed emendamenti al decreto liquidità”. Si è trattato del primo webinar organizzato dall’Unione, al quale si sono registrati oltre 1500 professionisti. “Siamo molto soddisfatti – ha evidenziato De Lise – è stata una sorta di congresso virtuale. Ringraziamo i partecipanti, stiamo provando a ridare lustro all’associazione e restituire dignità alla professione ,un lavoro a 360 gradi che necessita dell’appoggio di tutti. Presto calendarizzeremo altri webinar”.

Ettore Perrotti, presidente Odcec L’Aquila, ha rimarcato: “Per questo webinar abbiamo scelto argomenti di grande attualità. Mi piace evidenziare anche l’importanza del Sisma ed Ecobonus, che danno l’opportunità di rendere più efficiente il Paese dal punto di vista energetico: credo che da questo passi il vero rilancio dell’economia italiana, anche se ci sono alcune criticità che il governo è chiamato a risolvere”.

Al webinar, moderato dal segretario Ungdcec Raffaele Loprete, è intervenuto Emanuele Serina, vicepresidente Ungdcec. “In merito alle novità fiscali previste dal Decreto rilancio ci saremmo aspettati di più. Ad oggi ci troviamo un decreto rilancio che di “cassa” ha ben poco, si tratta di proroghe delle norme precedenti. Proponiamo di rivedere la calendarizzazione fiscale affinché si possa andare a incidere sulle scadenze di giugno e luglio”.

Oreste Francesco Pepe Milizia, tesoriere Ungdcec, ha approfondito il tema delle agevolazioni fiscali: fondo perduto, indennità e crediti di imposta. Dell’area lavoro tra casse integrazioni e ammortizzatori sociali ha parlato Massimiliano Dell’Unto, presidente Commissione di studio Consulenza del lavoro e welfare aziendale, mentre Francesco Savio, consigliere Ungdec, ha presentato le novità per le persone fisiche: tax credit, bonus baby sitter e congedi.

Per Deborah Righetti, vicepresidente Ungdcec, “molte criticità dei decreti “marzo” e “aprile” sono legate proprio alla mancanza di un confronto con i professionisti e le categorie di riferimento. Ci sono alcune norme positive e altre meno, con una maggiore collaborazione si potranno avere risultati importanti”.

Enrico Flauto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *