Antonio Ruggiero, il re del baccalà che riscopre i sapori
1 Giugno 2019
Violenza sui minori, un bimbo di 4 anni aggredito a Torre del Greco
2 Giugno 2019
Mostra tutto

Conflitto d’interessi: alla ricerca del giusto equilibrio tra esigenza normativa e sostenibilità operativa

 

Lunedì 3 giugno alle ore 9,00 focus promosso dai commercialisti con Ugo Grassi, Stefano Toschei,  Marco Befera, Carlo Pappalardo, Paola Balducci, Giorgio Martellino, Mariano Bruno e Vincenzo Alliegro

 

NAPOLI “La gestione dei conflitti di interessi nei processi operativi aziendali comporta un trade-off tra la volontà di preservare il buon funzionamento dell’organizzazione, mitigare il rischio reputazionale e la rinuncia al valore aggiunto che una transazione o un partner avrebbe potuto apportare all’organizzazione e ai suoi stakeholder”.

Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli presentando il forum  sulla “Regolamentazione del conflitto di interessi: alla ricerca del giusto equilibrio tra esigenza normativa e sostenibilità operativa” che si terrà lunedì 3 giugno alle ore 9,00 nella sala conferenze dell’Odcec di Napoli (piazza dei Martiri, 30).

“Il Consiglio di Stato ha recentemente fornito un parere all’Anac – ha sottolineato Arcangelo Sessa, consigliere delegato dei commercialisti partenopei – indicando le linee guida per agevolare le stazioni appaltanti nell’attività di individuazione, prevenzione e risoluzione dei conflitti di interesse nelle procedure di gara favorendo la standardizzazione dei comportamenti e la diffusione delle buone pratiche”.

Per Marilena Nasti, presidente della,Commissione Sport “favorire la regolarità delle procedure di gara, garantire imparzialità, trasparenza, efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa consente di ottenere un mercato di libera concorrenza”. 

“Il contesto normativo nazionale contiene  previsioni in materia di conflitto di interessi – ha evidenziato  Marco Befera, relatore al convegno e responsabile prevenzione del Coni e di Sport e Salute – con particolare riferimento agli organi di vertice che, come noto, rappresentano i soggetti maggiormente esposti al rischio di “interferenze. Tuttavia la disciplina non contiene una definizione completa del “conflitto di interessi” e non fornisce indicazioni per l’identificazione e la valutazione degli interessi configgenti”.

All’incontro interverranno Ugo Grassi  (commissione Affari Costituzionale del Senato), Stefano Toschei (Consigliere di Stato), Carlo Pappalardo (Tenente Colonnello della Guardia di Finanza, Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Napoli), Giorgio Martellino (presidente dell’Associazione Italiana trasparenza e Corruzione), Paola Balducci (Avvocato già Componente del Csm),Mariano Bruno (consigliere segretario Odcec di Napoli) e Vincenzo Alliegro (Commissione Sport Odcec Napoli).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *