Mumbai, il giallo del bracciale
27 Novembre 2008
Emanuele sfida i terroristi per portare il latte alla figlia
28 Novembre 2008
Mostra tutto

Alitalia, Cai non partirà il 1° dicembre

Cai non riuscirà a partire il primo dicembre prossimo come precedentemente preventivato». Lo rende noto l'Enac.

Cai non riuscirà a partire il primo dicembre prossimo come precedentemente preventivato». Lo rende noto l’Enac.

NUOVA DATA – La nuova data per lo start up del vettore non è ancora stata comunicata. L’Enac attende quanto prima tale informazione per le proprie attività di monitoraggio e verifica. Fino al completamento del passaggio, l’Alitalia continuerà ad operare. Per l’avvio di CAI sono in fase di ultimazione alcuni aspetti amministrativi e tecnici. Per quanto riguarda le licenze di trasporto pubblico passeggeri ed il certificato di operatore aereo, le istruttorie dell’Enac sono terminate, ma l’emissione avverrà solo con l’evidenza dell’effettiva disponibilità delle risorse finanziare necessarie per l’operazione. Deve inoltre essere finalizzata la documentazione relativa al passaggio di proprietà degli aeromobili tra la vecchia e la nuova compagnia. L’Enac è in contatto con le istituzioni internazionali che seguono il trasporto aereo e con tutte le altre autorità per l’aviazione civile per aggiornamenti continui rispetto al termine di cessazione attività dell’Alitalia ed all’avvio della nuova compagnia. L’Enac «continua a mantenere alta la vigilanza non solo sugli aspetti relativi alla transizione, ma anche sulla tutela del passeggero, affinchè in questo periodo continui ad essere garantito il diritto dei cittadini alla mobilità».

ANTITRUST – Una delle motivazione all’origine del ritardo è il mancato arrivo del parere dell’Antitrust italiana e di quella europea. L’Antitrust italiana chiuderà il dossier Alitalia la prossima settimana. Lo ha dichiarato il presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, Antonio Catricalà, a margine di un convegno. «I primi giorni della settimana prossima noi chiudiamo», ha detto Catricalà, precisando di aver «dovuto aprire il dossier a una compagnia concorrente (Meridiana) che ha chiesto di vedere le carte. Da lunedì in poi – ha aggiunto Catricalà – potremo chiudere ogni giorno è buono».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *