Blonde, un viaggio negli abissi più segreti di Marilyn Monroe
15 Ottobre 2022
The Midnight Club, il Decameron horror di Mike Flanaghan
20 Ottobre 2022
Mostra tutto

Aiello (Fondazione Emblema), assegnati i premi “Borsa della Ricerca Awards”

Le designazioni indicate da 3M, Atos, Melinda, Pfizer e Startime per costruire opportunità

 

SALERNO – “La Borsa della Ricerca 2022 ha registrato la partecipazione di più di 100 delegazioni universitarie, provenienti da 14 regioni e 60 imprese nazionali e multinazionali. Durante la seconda giornata si sono svolti oltre 900 incontri one to one fra rappresentanti del mondo della ricerca universitaria (gruppi, dipartimenti, spin off, startup) e aziende, incubatori e investitori (pubblici e privati).

L’ultima giornata è stata dedicata alla Sessione di Pitch in cui tutti i rappresentanti delle realtà partecipanti hanno raccontato la propria idea di business alla platea dei delegati di aziende e investitori: 3 minuti per illustrare il business model, il team, le ambizioni di crescita e tutti i dettagli del proprio progetto”. Lo ha dichiarato Tommaso Aiello, presidente della Fondazione Emblema e coordinatore della Borsa della Ricerca tracciando un bilancio del XIII Forum della Borsa della Ricerca, l’evento nazionale di matching sull’innovazione promosso dalla Fondazione Emblema, che si è concluso al Campus dell’Università di Salerno. 

Al termine della sessione le 5 migliori startup sono state premiate da altrettante aziende multinazionali: 3M, Atos, Melinda, Pfizer e Startime.

Stefano Michi di 3M ha premiato Registri Digitali, spin off dell’Università di Milano Bicocca specializzato nello sviluppo di soluzioni digital legate al mondo IOT, della blochain technology e dell’Intelligenza Artificiale.

 la possibilità offerta da 3M consiste in un incontro presso i propri headquarters: l’Innovation Center e il Technical Center di Milano. Questo incontro sarà l’occasione per approfondire con i responsabili tecnici di 3M le aree di comune interesse e le opportunità di cooperazione.

Atos, con Giuliano Calabrese, ha scelto di consegnare il premio a Kebula.

Il premio consisterà nell’utilizzo gratuito del nuovo servizio cloud di Atos, Unify, con tutte le caratteristiche del livello Premium volte a favorire i processi comunicativi e collaborativi di un team: Kebula è una startup innovativa, spin off di Università di Salerno

Martina Trentini di Melinda ha scelto di premiare Micro4Bio, progetto del laboratorio di Biotecnologie Microbiche del Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica dell’Università degli Studi di Bari che avrà la possibilità di sfruttare un tour di due giorni presso il Consorzio, gli stabilimenti e i terreni dell’azienda.

Pfizer, infine, con Daniele Panno ha consegnato il premio della Borsa della Ricerca a MedPath, spin off dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro che progetta e realizza percorsi didattico formativi per l’aggiornamento delle professioni sanitarie oltre che di commercializzare simulatori per la pratica clinica e, grazie al riconoscimento ricevuto, avrà la possibilità di partecipare con una presentazione al Global Innovation Lab, dinanzi al network mondiale dei vari Healthcare Hub di Pfizer.

Startime, il progetto di accelerazione per spin off e startup accademiche promosso dalla Fondazione Emblema ha scelto di inserire il team vincitore nel proprio percorso di accelerazione, incentrato su sei mesi di coaching personalizzato con il supporto di consulenti e testimonial, oltre alla partecipazione al Club Deal conclusivo. Il progetto vincitore è stato il Gruppo di Ricerca di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che ha presentato MyEcho. Il Gruppo propone soluzioni tecniche che consentono anche a personale non esperto di acquisire e analizzare dati ecografici, accelerando così i tempi di guarigione ed evitando al paziente di recarsi frequentemente presso l’ospedale.

“Le attività della Borsa della Ricerca proseguiranno nei prossimi mesi il prossimo 7 novembre, infatti, prenderanno il via le attività di Innovì, il primo acceleratore di impresa realizzato con ANCI e dedicato a team a prevalenza al femminile. Insieme agli incontri di recruiting on line e in numerosi Atenei Italiani l’obiettivo – conclude Aiello – è di fare della ‘Borsa’ un punto di riferimento permanente fra il mondo della Ricerca e quello dell’innovazione”.

 

Tommaso Aiello, presidente Fondazione Emblema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *