LAVORO, IL RUOLO DEI FONDI PARITETICI PROFESSIONALI
15 Dicembre 2010
Fuochi illegali, domani conferenza stampa sulla Campagna di Prevenzione
15 Dicembre 2010
Mostra tutto

In Spagna sospetti sulla regina dell’atletica

Affonda le sue radici nella ‘vecchia’ operazione Puerto anti-doping del 2006, che aveva messo nei guai soprattutto il mondo del ciclismo lasciando aperti interrogativi pero’ anche per altri settori, il coinvolgimento della regina dell’atletica spagnola Marta Dominguez, fermata la settimana scorsa dalla polizia nella nuova inchiesta ‘Galgo’, riferisce la stampa di Madrid.

Affonda le sue radici nella ‘vecchia’ operazione Puerto anti-doping del 2006, che aveva messo nei guai soprattutto il mondo del ciclismo lasciando aperti interrogativi pero’ anche per altri settori, il coinvolgimento della regina dell’atletica spagnola Marta Dominguez, fermata la settimana scorsa dalla polizia nella nuova inchiesta ‘Galgo’, riferisce la stampa di Madrid.

Una sacca di sangue sequestrata durante l’operazione Puerto avrebbe infatti portato gli inquirenti fino alla campionessa mondiale in carica dei 3mila siepi, scrive El Pais. Nell’indagine Puerto la polizia trovo’ nelle carte del medico Eufemiano Fuentes un codice associato al cellulare di Marta Dominguez. Lo stesso riportato su una delle molte sacche di plasma sequestrate. I sospetti degli inquirenti avrebbero allora convinto il magistrato Mercedes Perez Barrios – a capo dell’ operazione Galgo – a ordinare l’intercettazione del telefono di Dominguez, vicepresidente della federazione spagnola di atletica. La sua presunta implicazione nell’operazione Puerto farebbe planare il sospetto che l’atleta piu’ laureata di Spagna facesse uso di sostanze dopanti gia’ da allora. Lunedi’ l’atleta ha smentito in un comunicato che siano state trovate sostanze proibite in casa sua e ha negato di averne mai fatto traffico, come invece riterrebbero gli inquirenti, secondo la stampa. Il quotidiano Publico scrive oggi che Fuentes, il ginecologo attorno al quale – sotto il nome di guerra di Asterix – ruotava il giro di doping fra sportivi si alto livello scoperto nell’ operazione Puerto, e’ il medico di Marta Dominguez dal 1999. E nel 2001 si e’ prodotta “l’esplosione” dell’atleta, medaglia d’argento dei 5mila metri ai mondiali di Edmonton in Canada. L’anno dopo divenne campionessa d’Europa. Lo stesso Fuentes, pure lui fermato e interrogato la settimana scorsa nell’ operazione Galgo, e’ tornato ieri al lavoro in un ambulatorio di Las Palmas, nelle Canarie. Il presidente dell’ordine dei medici locale, Pedro Cabrera, ha detto che per ora nulla impedisce che continui a lavorare: “e’ accusato per una questione molto specifica”, ha detto a Efe, “nel suo lavoro abituale come medico non ha commesso alcuna infrazione”. Fuentes e’ stato pero’ deferito davanti alla commissione dell’ordine, che dovra’ decidere se prendere o meno misure nei suoi confronti.

Caterina Giorgio

Comments are closed.