“L’equity crowdfunding è un’opportunità per professionisti e Pmi”
10 Febbraio 2018
Il Cristo ferito dall’incendio nella chiesa di S. Carlo all’Arena
10 Febbraio 2018
Mostra tutto

Un solo risultato possibile per mettersi alle spalle Juventus e sfortuna

La vigilia di Napoli-Lazio, gara di per sé già difficile, durante il corso dell’intera settimana, è stata afflitta dalle notizie non proprio positive provenienti dall’infermeria. Il Napoli si sa, per l’immobilismo sul mercato della società, è carente in alcuni ruoli e considerata la pochezza di valide alternative, molti di quelli che sono indicati come titolarissimi sono costretti agli straordinari, vedi Callejon (ndr).

La settimana piu’ nera che azzurra del Napoli

La settimana azzurra è iniziata con Mertens uscito malconcio dalla gara di domenica sera a Benevento, causa una botta alla caviglia. Il belga ha svolto per parte del tempo allenamenti differenziati ma sembra aver recuperato una condizione accettabile. Ben presto è uscito dai ranghi, raggiungendolo in palestra, Raul Albiol per un risentimento muscolare che ancora lascia qualche perplessità circa il suo impiego. Giovedì è stato il turno di Elseid Hysaj colpito da una forma influenzale con febbre ed è stato costretto a lasciare anzitempo l’allenamento. Mister Sarri avrà dunque di che riflettere per individuare gli interpreti che affronteranno la delicata sfida di stasera al San Paolo.

Proprio mentre il tecnico toscano lavorava per capitalizzare al meglio le risorse per affrontare la Lazio, ecco che ieri, come se non bastasse, è arrivata la triste notizia di un nuovo infortunio all’algerino Ghoulam che in allenamento si è accasciato praticamente da solo. Frattura alla rotula del ginocchio destro già operato per la lesione del crociato. Mentre il terzino azzurro, prossimo al reintegro, veniva d’urgenza condotto a Villa Stuart e posto sotto i ferri per l’ennesimo intervento chirurgico, anche dal campo non arrivavano buone nuove.

L’inseguitrice Juventus, seppur non brillantissima, sbancava il Franchi di Firenze sbarazzandosi dei padroni di casa per 2-0. La sequela di notizie, non proprio delle migliori, demoralizzerebbe chiunque. Ma si sa, la squadra e tutto l’ambiente Napoli, tifosi compresi, fortemente legati al gruppo, e’ stretto intorno ad un patto di ferro. Non si lasceranno scalfire e profonderanno senza dubbio alcuno tutte le energie disponibili per continuare a correre.

Le scelte di Sarri

Sarri a questo punto, fatte le opportune valutazioni, dovrebbe affidarsi a Pepe Reina tra i pali, Mario Rui ormai unico interprete di ruolo a presidiare l’out di sinistra ed uno tra Hjsay e Maggio a destra. Il delicato ruolo di centrale di difesa al fianco di Koulibaly, se lo spagnolo Albiol non dovesse recuperare, sarà affidato a Chiriches. Mediana e attacco non dovrebbero subire alterazioni di sorta, per cui Hamsik con Allan e Jorginho saranno nella zona nevralgica del campo ed Insigne con Mertens e Callejon a formare il tridente offensivo. L’appuntamento a Fuorigrotta per il calcio d’inizio è per le 20.45, qualunque sia l’atmosfera dello spogliatoio ed il morale dei ragazzi, la squadra sarà senza dubbio sostenuta dalla potenza dei tifosi che a ritmo di cori e battimani inciteranno la squadra spingendola verso il risultato migliore.

 

di Luca Cinque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *