La Cgil Campania in piazza per la scuola
7 Febbraio 2011
Maurizio Pollini al san Carlo
7 Febbraio 2011
Mostra tutto

Schianto Kubica, rischia l’uso di una mano

La cuspide di un guard rail sul tracciato di Testico del rally Ronde di Andora (Savona) ha interrotto la corsa del giovane pilota di Formula uno Robert Kubica. L’incidente e’ avvenuto stamani alle 8,30. Il pilota e’ stato estratto dall’abitacolo della sua Skoda cosciente ma con alcune fratture molto gravi e con un elicottero dei vigili del fuoco e’ stato trasferito all’ospedale santa Corona di Pietra Ligure dove e’ stato sottoposto a intervento chirurgico per la riduzione delle fratture e di una vasta emorragia interna. All’ospedale si e’ recato il responsabile medico del team di Kubica dottor Ceccarelli e anche l’esperto di chirurgia della mano dell’ospedale di Savona Rossello.

La cuspide di un guard rail sul tracciato di Testico del rally Ronde di Andora (Savona) ha interrotto la corsa del giovane pilota di Formula uno Robert Kubica. L’incidente e’ avvenuto stamani alle 8,30. Il pilota e’ stato estratto dall’abitacolo della sua Skoda cosciente ma con alcune fratture molto gravi e con un elicottero dei vigili del fuoco e’ stato trasferito all’ospedale santa Corona di Pietra Ligure dove e’ stato sottoposto a intervento chirurgico per la riduzione delle fratture e di una vasta emorragia interna. All’ospedale si e’ recato il responsabile medico del team di Kubica dottor Ceccarelli e anche l’esperto di chirurgia della mano dell’ospedale di Savona Rossello. La mano destra del pilota infatti e’ molto compromessa. I carabinieri intanto stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente e hanno sequestrato la macchina per verificare se ci siano stati problemi meccanici. Intanto, sono state raccolte le prime testimonianze del pubblico e dello stesso navigatore del pilota, Jacub Gerber che e’ rimasto illeso. Secondo quanto appreso, Kubica ha affrontato una curva a velocita’ elevata all’altezza di un bivio segnalato da un guard rail. Forse per l’asfalto reso viscido dalla gelata notturna o forse per un’irregolarita’ del sito stradale la Skoda ha sbandato e la sua traiettoria ha subito una deviazione di circa 80 gradi a destra. L’auto ha colpito la cuspide del guard rail che ha sfondato la portiera del pilota e ha piegato i piantoni del roll-bar. L’auto ha terminato la sua corsa contro il muro della chiesetta del paese. Kubica e’ rimasto incastrato nell’abitacolo mentre Gerber, illeso, e’ subito sceso e ha chiamato i soccorsi. In pochi minuti sul posto e’ arrivato il 118 e i vigili del fuoco che hanno estratto il pilota, ancora cosciente dall’abitacolo. L’elicottero del 115 ha trasferito Kubica all’ospedale di santa Corona dove e’ stato sottoposto a intervento chirurgico per la riduzione delle fratture e per la coagulazione dell’emorragia interna. L’intervento e’ ancora in corso: in sala operatoria, oltre ai chirurghi del Santa Corona e’ presente anche il dottor Ceccarelli, capo del team medico della scuderia di Kubica e il professor Igor Rossello, esperto di chirurgia della mano.

Lucio Lucianelli

Comments are closed.