Cala la fiducia in Berlusconi, cresce il Pd
17 Marzo 2009
Round Robin a Casal di Principe dai genitori di don Peppe Diana, un fumetto racconta la storia e l’eredità del parroco ucciso dalla camorra
17 Marzo 2009
Mostra tutto

“Ibra? Per ora resta”

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic è nerazzurro, almeno per il momento. “Per ora Ibra non se ne va - ha detto a RadioRadio l’agente dell’attaccante, Mino Raiola - a meno che Moratti non decida di venderlo, altrimenti bisogna attendere la scadenza naturale del contratto, che dura altri quattro anni e noi per ora lo rispettiamo, non ci sono problemi”. I dubbi pero’ restano, perchè Mino Raiola ha ripetuto per ben due volte “per ora”. Due parole che lasciano spazio al dubbio e alle fantasie.

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic è nerazzurro, almeno per il momento. “Per ora Ibra non se ne va – ha detto a RadioRadio l’agente dell’attaccante, Mino Raiola – a meno che Moratti non decida di venderlo, altrimenti bisogna attendere la scadenza naturale del contratto, che dura altri quattro anni e noi per ora lo rispettiamo, non ci sono problemi”. I dubbi pero’ restano, perchè Mino Raiola ha ripetuto per ben due volte “per ora”. Due parole che lasciano spazio al dubbio e alle fantasie.

Il ricchissimo ingaggio potrebbe legare saldamente Ibra all’Inter, anche se è noto che lo svedese quando si mette in testa di cambiare aria non ci sono contratti che tengono. In un ipotetico divorzio potrebbe entrare anche Maxwell, che ha lo stesso procuratore di Ibra, che sembra deciso a concludere l’esperienza in nerazzurro dopo essere stato scavalcato da Santon che gli ha soffiato il posto pur non essendo un terzino sinistro di ruolo. Molti giornali hanno titolato che Ibrahimovic ha il mal di pancia per l’eliminazione in Champions: “Ha mal di pancia per essere uscito dalla Champions – ha spiegato Raiola – lui piu’ di altri perchè questo è l’unico trofeo che gli manca e sta cercando in tutti i modi di conquistarlo”. Il malessere di Ibrahimovic si è notato in occasione del secondo gol contro la Fiorentina, quando l’asso svedese ha esultato in maniera un po’ nervosa, forse contro quella sfortuna che non gli ha permesso di segnare contro il Manchester, o forse contro chi nei giorni seguenti all’eliminazione in Champions ha sottolineato come il suo apporto sia clamorosamente mancato nella competizione europea, a dispetto delle realizzazioni in campionato. Sempre a proposito delle future e possibili destinazioni dello svedese, l’agente ha spiegato: “Le squadre che possono arrivare a Zlatan, sono le big d’Europa e siccome queste societa’ si conoscono bene fra di loro, se una fosse interessata, si presenterebbe da Moratti e lui poi deciderebbe. Al momento pero’ non ci sono aperture da parte di Moratti su una cessione di Ibrahimovic”. Cessione che sarebbe comunque remunerativa per le casse nerazzurre, perchè la valutazione si aggira sui “circa cento milioni di euro, perchè è il piu’ forte e completo giocatore al mondo” ha spiegato Raiola. Discorso diverso per Maxwell: “Non è un giocatore fisico come vorrebbe Mourinho – ha spiegato Raiola – la conclusione è che ognuno va per la sua strada”.

Gennaro Coppola

Comments are closed.