Violenti scontri in piazza (Ansa)
Piazza pressa Mubarak. Oggi ‘Venerdì della partenza del rais’
4 Febbraio 2011
Berlusconi e Fini (Ansa)
Berlusconi: è all’1,6%. Fini: Pdl senza identità
6 Febbraio 2011
Mostra tutto

Fed Cup, Pennetta sì Schiavone no

Australia e Italia sono in parita’ dopo i primi due singolari della sfida con l’Australia in corso al ‘Domain Tennis Centre’ di Hobart (cemento), in Tasmania, e valida per il primo turno del World Group della Fed Cup 2011. Jarmila Groth ha battuto Francesca Schiavone per 6-7 (4) 6-3 6-3 in due ore e 17 minuti, quindi Flavia Pennetta ha riportato il risultato in equilibrio superando Samantha Stosur con il punteggio di 7-6 (5) 6-7 (5) 6-4, dopo due ore e 12 minuti.

Australia e Italia sono in parita’ dopo i primi due singolari della sfida con l’Australia in corso al ‘Domain Tennis Centre’ di Hobart (cemento), in Tasmania, e valida per il primo turno del World Group della Fed Cup 2011. Jarmila Groth ha battuto Francesca Schiavone per 6-7 (4) 6-3 6-3 in due ore e 17 minuti, quindi Flavia Pennetta ha riportato il risultato in equilibrio superando Samantha Stosur con il punteggio di 7-6 (5) 6-7 (5) 6-4, dopo due ore e 12 minuti.

La brindisina e’ stata protagonista di un grandissimo match: dopo aver annullato due palle break sotto 3-2, ha ceduto il servizio nell’ottavo game, ma ha immediatamente replicato nel gioco seguente strappando a sua volta la battuta alla Stosur a zero.Poi nel tie break si e’ trovata sotto 4-2, ma e’ stata brava a rimontare. Punto del 6-5 per la Pennetta grazie a un ace, poi 7-5 su una risposta aggressiva che ha costretto all’errore l’australiana. Nel secondo set equilibrio fino al 2-2, poi il break della Stosur, con Flavia che sul finire del set ha accusato qualche problema alla coscia sinistra (le e’ stata fasciata). Nonostante cio’ l’azzurra, sotto 5-4, come nel primo set ha centrato il break a zero, rientrando in partita. Ancora decisione al tie break. La Pennetta sotto 3-1, quindi in vantaggio 5-3 (a due punti dal match), poi 6-5 per la Stosur e doppio fallo decisivo della Pennetta. Nel terzo set l’equilibrio si e’ rotto sul 3-3, quando Flavia, grazie ad un paio di ottime risposte, ha strappato il servizio all’australiana. Immediato pero’ il contro break della Stosur (su un diritto lungo dell’italiana) dopo che l’azzurra aveva avuto la palla del 5-3. Ancora break della Pennetta e 5-4. Flavia e’ cosi’ andata a servire e non si e’ lasciata sfuggire l’occasione del match point, regalando alla squadra il punto dell’1-1. Per l’azzurra e’ il quarto successo su quattro incontri con la Stosur, numero 5 del ranking Wta (attualmente la brindisina e’ numero 16). “Ogni partita va giocata fino in fondo ed oggi averla portata a casa ci da’ respiro perche’ mantiene intatte le nostre possibilita’ – ha spiegato dopo il match la Pennetta, come riporta il sito ufficiale della Federtennis – andare in campo sotto uno a zero non e’ stato facile, c’era tanta pressione. In campo ho cercato di non pensarci, e’ andata bene e siamo in corsa per la vittoria”. Ha invece pensato che aveva sempre battuto la Stosur nei tre precedenti, uno peraltro, la finale vinta a Los Angeles nel 2009, che le aveva permesso di entrare per la prima volta tra le top ten (prima azzurra della storia a centrare il traguardo). “Certo – conferma la brindisina – aver sempre battuto Sam in passato mi ha dato fiducia, sapevo di poterci riuscire ancora”. Poi sul match: “Abbiamo entrambe avuto un sacco di occasioni, lei ad esempio e’ stata avanti 5-3 sia nel primo che nel secondo set. Io nel tie break del secondo ero 5-3 a due punti dalla vittoria Ci siamo rincorse a vicenda”. Domani con inizio alle ore 11 (l’una del mattino in Italia) in campo prima Schiavone-Stosur, quindi l’ultimo singolare Pennetta-Groth. A chiudere il doppio: le coppie annunciate sono Sara Errani e Roberta Vinci per l’Italia e Anastasia Rodionova e Rennae Stubbs per l’Australia (ma i capitani possono cambiare fino ad un’ora prima del match).

Caterina Giorgio

Comments are closed.