Regionali, La Russa frena Bossi: «La decisione sia comune»
8 Novembre 2009
E Vale guarda già al futuro
8 Novembre 2009
Mostra tutto

Catania-Napoli, un punto d’oro

Nella difficile trasferta di Catania il Napoli ha ottenuto un punto relativamente importante, a giudicare la pessima prestazione fatta dagli azzurri. La partita ha seguito un binario unico, con un Catania agguerrito e un Napoli poco attento in difesa e totalmente assente in attacco.

Nella difficile trasferta di Catania il Napoli ha ottenuto un punto relativamente importante, a giudicare la pessima prestazione fatta dagli azzurri. La partita ha seguito un binario unico, con un Catania agguerrito e un Napoli poco attento in difesa e totalmente assente in attacco.

La partita – Il Catania parte con un piglio deciso, aggredendo da subito gli azzurri. Al 3′ Morimoto impensierisce De Sanctis con un tiro nell’area di rigore che finisce di poco a lato. Al 10′ ci pensa Mascara, che con un colpo di testa schiaccia troppo la palla e la fa carambolare sopra la traversa. Al 35′ la difesa del Napoli si autolesiona con un liscio impressionante al limite dell’area di rigore, riuscendo poi a rimediare sul tentativo di approfittare dell’errore di Morimoto. Al 41′ la difesa del Napoliin area di rigore si dimentica a che gioco si sta giocando e iniziano a sbagliare l’impossibile avanti alla porta di De Sanctis. Alla fine di questo ping pong, Morimoto cerca la schiacciata vincente, ma trova una risposta eccellente di De Sanctis. Nel secondo tempo subito occasione per Morimoto, al 49′ invece Lavezzi sciupa da due passi un’occasione madornale, sparando addosso a Andujar. Al 50′ ancora Catania, De Sanctis smanaccia. Poi fino alla fine del match le squadre si studiano e la partita si mantiene in fase di stallo.

Mazzarri – Ecco il sunto delle parole del tecnico azzurro: “Sapevo che non sarebbe stata facile. Il Catania è una squadra che corre, e oggi sembravano in dodici. Poi ci abbiamo messo del nostro, perché non abbiamo avuto lo stesso rendimento delle ultime gare, ma ci stava”.

De Laurentiis – “Ci è andata di extra lusso. Era difficile guidare il proprio corpo, dopo aver smaltito le tensioni. Peccato per l’infortunio di Gargano, che ha condizionato la partita. Nel primo tempo non ci siamo stati, meglio invece nella ripresa. De Sanctis ha fatto delle parate sensazionali. E’ un punto che dà continuità al nostro campionato iniziato col Bologna. Per me e’ una vittoria, perchè abbiamo sfatato un tabù: a Catania di solito abbiamo sempre perso”.

 

 Gianmarco Delli Veneri 

 

Comments are closed.