domenica, Aprile 14, 2024
HomeAttualitàSport, da Regione Lombardia 3 mln a associazioni e enti promozione

Sport, da Regione Lombardia 3 mln a associazioni e enti promozione

Date:

Articoli correlati

Israele sotto attacco, Khamenei: “Il regime malvagio sarà punito”

Attacco contro Israele denominato “Promessa onesta” Roma, 13 apr. (askanews)...

Fondi Sud,De Luca: Consiglio stato non ha dato ragione al Governo

Il governatore: ha sospeso i termini Napoli, 13 apr. (askanews)...

“Dolce Vita Orient Express”: vini con Vinitaly e menù con Heinz Beck

Il treno del lusso a Veronafiere. Primo viaggio in...

Magoni: misura fondamentale per attività di base e inclusione

Milano, 19 feb. (askanews) – Tre milioni di euro per associazioni, enti di promozione e comitati regionali di federazioni sportive. È quanto previsto da una misura approvata dalla Giunta regionale della Lombardia. Si tratta di 3.063.142 euro nel dettaglio, a sostegno dell’attività ordinaria di associazioni e società sportive dilettantistiche (asd/ssd) e dei comitati o delegazioni delle federazioni sportive nazionali (fsn), delle discipline sportive associate (dsa) e degli enti di promozione sportiva (eps).

“Uno strumento di sostegno concreto – ha sottolineato il sottosegretario regionale con delega Sport e Giovani Lara Magoni – verso chi, da sempre, con passione, competenza e professionalità, gestisce, forma e sostiene i piccoli grandi sportivi. In vista delle olimpiadi di Milano Cortina 2026 diventa quindi importante esserci con una misura efficace, affiancando il mondo dello sport”.

I 3.063.142 euro sono divisi in 2 linee di intervento: 2.850.000 euro con ripartizione provinciale per asd e ssd presenti nell’apposito registro a dicembre 2023, con una riserva del 10% per chi ha almeno una disciplina paralimpica; 213.142 euro per comitati e delegazioni di federazione sportive.

“Una misura fondamentale – ha osservatp Magoni – per tutti quei soggetti che si occupano di fare sport sul territorio. Un sostegno per l’attività ordinaria e continuativa del sistema sportivo lombardo, impegnato a concretizzare allo stesso tempo anche gli opportuni percorsi di inclusione”.

“Con l’inserimento dei valori dello sport nel dettato costituzionale – ha concluso Magoni – è indispensabile che ogni livello istituzionale faccia il massimo per sostenere chi nello sport eccelle, diventando modello positivo per i nostri giovani, fino alle realtà di base, protagoniste per la crescita del settore complessivo. I campioni lombardi sono diventati protagonisti e vincenti nel mondo formandosi nelle realtà sportive di base dove hanno iniziato”.

Ultimi pubblicati