7 Settembre 2007

Cdr, Mussi nomina Comitato di consulenza

Nomina del presidente CDR, si avvicina il momento. Sarà un Comitato di alta consulenza, designato dal Ministro dell'Univeristà e della Ricerca Fabio Mussi, a indicare una rosa di nomi, tra i quali il Ministro individuera' la personalita' da proporre al Consiglio dei Ministri e al Parlamento, per la nomina a Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

14 Settembre 2007

Test medicina, la vicenda approda a Bruxelles

L'europarlamentare di An, il calabrese Umberto Pirilli, ha depositato un'interrogazione alla Commissione Eururopea sulla vicenda dell'ammissione nella facoltà di Medicina. ''In Italia - scrive Pirilli nell'interrogazione - l'ammissione alle facolta' di medicina e odontoiatria avviene a numero chiuso e la procedura di selezione e' curata direttamente dal Ministero della Ricerca e dell'Universita'. Nelle recenti prove di ammissione e' scoppiato uno scandalo''.

1 Ottobre 2007

“Rammarico per l’iniziativa del ministro Fioroni”

 La Federazione Opere Educative esprime profondo rammarico per l’iniziativa del Ministro Fioroni di impugnare davanti alla Corte Costituzionale la legge regionale 19/2007 sul sistema educativo di istruzione e formazione, approvata dal Consiglio Regionale della Lombardia il 27 luglio scorso con l’astensione, tra l’altro, di Ds e Margherita.

5 Novembre 2007

Finanziaria 2008: nessun colpo di spugna contro i precari

“Sappia il Governo che non tollereremo un colpo di spugna che, bocciando la norma sulla stabilizzazione dei precari come vorrebbero gli emendamenti presentati dal Sen. Dini, cancellerebbe non solo i diritti di quelle lavoratrici e di quei lavoratori ma metterebbe in seria discussione la sopravvivenza stessa del nostro sistema universitario e della ricerca pubblica, andando contro gli impegni sottoscritti nel giugno scorso tra Governo e parti sociali nell’Intesa sulla conoscenza e l’esigenza di rilancio e qualificazione del nostro sistema produttivo”.

6 Novembre 2007

A bordo non si parla italiano

A bordo non si parla italiano. A lanciare la denuncia Giampiero Catone, capogruppo della Dc per le Autonomie in commissione Trasporti di Montecitorio. I passeggeri italiani dei voli in 'code share' (voli cioe' operati, in base ad accordi, da velivoli di altre compagnie) ''subiscono quotidianamente pesanti discriminazioni, oltre ad essere i meno sicuri. Parafrasando il titolo di un celebre film, potremmo definirli 'figli di dio minore'''.