1 Aprile 2009

G20: pressing degli Usa, “aspettiamo ampio accordo”

Tutto è pronto per giovedì e anche il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è già sul posto. Gli Stati Uniti si aspettano che il G20 di Londra si concluda con un «ampio accordo» sulle misure che devono essere prese per combattere la crisi finanziaria. Il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs, parlando con i media durante il volo dell'Air Force One che ha portato il presidente Obama nella capitale inglese, ha detto di aspettarsi che il G20 «crei un ampio consenso per giungere alle più severe regole finanziarie necessarie per garantire che quello che è successo all'economia mondiale non possa ripetersi».
1 Aprile 2009

Londra, scontri nel cuore della città

Scontri tra le forze dell'ordine e i manifestanti a Londra: si infiamma la protesta anti-G20 nel cuore della City. Banche "assediate", negozi presi d'assalto e vetrine in frantumi. All'esterno della Bank of England, un poliziotto è stato colpito con una grossa sbarra e gli agenti sono intervenuti in tenuta anti-sommossa. Undici persone sono state arrestate. Un piccolo gruppo di manifestanti, inoltre, in gran parte a volto coperto, ha fatto irruzione nella sede della Royal Bank of Scotland, dopo che le finestre dell'entrata su Bartholomew Lane erano state infrante.
2 Aprile 2009

G20, scontri nel cuore di Londra: un morto, “cause naturali”

La notizia diffusa da Scotland Yard poco prima della mezzanotte è stata confermata anche da un testimone, citato dal Times: il manifestante è morto non in conseguenza di scontri o colpi subiti ma per un possibile collasso cardiaco.
2 Aprile 2009

G20, intesa contro i paradisi fiscali

Mille miliardi per l'Fmi e le altre istituzioni finanziarie internazionali, oltre allo stimolo fiscale da 5.000 miliardi di dollari entro la fine del 2010 a sostegno della ripresa dell'economia mondiale. Una lista nera dei paradisi fiscali. Un nuovo consiglio per la stabilità finanziaria globale. E l'impegno di ritrovarsi per un nuovo summit, a fine anno, in modo da valutare gli eventuali progressi. Sono alcune delle misure decise durante il G20 di Londra per combattere la peggiore crisi economica mondiale dagli anni '30.
25 Settembre 2009

Nasce il patto di Pittsburgh: il G20 sostituirà il G8

G8 addio, il vertice principale tra i grandi del pianeta diventa il G20. Che sarà l'unico ad occuparsi di questioni economiche mentre il G8, continuerà a riunirsi, ma si focalizzerà su altre questioni, come la sicurezza nazionale.