martedì, Marzo 5, 2024
HomeAttualitàSenato Usa approva pacchetto aiuti per Ucraina, Israele, Taiwan

Senato Usa approva pacchetto aiuti per Ucraina, Israele, Taiwan

Date:

Articoli correlati

Ue, cosa prevede l’accordo in trilogo sul regolamento imballaggi

Accolte eccezioni su obiettivi riuso, restano divieti plastica monouso Bruxelles,...

Calcio, Sarri: “Niente è impossibile, serve coraggio”

Domani Bayern-Lazio, ritorno degli ottavi di Champions Roma, 4 mar....

Regolamento sugli imballaggi, c’è l’accordo tra le istituzioni Ue

Concluso il negoziato iniziato stamattina, a breve i dettagli Bruxelles,...

Dopo rara sessione notturna

Roma, 13 feb. (askanews) – Questa notte il Senato Usa ha approvato un pacchetto di aiuti da 95,3 miliardi di dollari per Ucraina, Israele e Taiwan, dopo mesi di difficili negoziati e in mezzo alle crescenti divisioni politiche nel Partito repubblicano sul ruolo degli Stati Uniti all’estero. Il provvedimento ora però deve passare al vaglio della Camera.

Il voto è arrivato dopo che un piccolo gruppo di repubblicani contrari ai 60 miliardi di dollari per l’Ucraina ha tenuto bloccata l’aula del Senato tutta la notte, utilizzando le ultime ore di dibattito per sostenere che gli Stati Uniti dovrebbero concentrarsi sui propri problemi prima di inviare più denaro all’estero. Ma più di una dozzina di repubblicani hanno votato insieme a quasi tutti i democratici per approvare il pacchetto , con i sostenitori del provvedimento che sostengono che abbandonare l’Ucraina potrebbe incoraggiare il presidente russo Vladimir Putin e minacciare la sicurezza in tutto il mondo.

“Sono anni, forse decenni, che il Senato non approva un disegno di legge di tale impatto non solo sulla nostra sicurezza nazionale, non solo sulla sicurezza dei nostri alleati, ma anche sulla sicurezza della democrazia occidentale”, ha affermato il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, che ha lavorato a stretto contatto con il leader repubblicano Mitch McConnell.

L’approvazione del disegno di legge al Senato è stato un segnale positivo per l’Ucraina in un contesto di gravi carenze sul campo di battaglia. Il voto finale ha visto 22 repubblicani votare a sostegno del suo passaggio, mentre due democratici, i senatori Jeff Merkley dell’Oregon e Peter Welch del Vermont, così come il senatore Bernie Sanders, un indipendente, hanno votato contro. I legislatori progressisti si sono opposti all’invio di armi offensive a Israele.

Eppure il pacchetto si trova ad affrontare un futuro profondamente incerto alla Camera, dove i repubblicani intransigenti allineati con l’ex presidente Donald Trump – il favorito per la nomina presidenziale del GOP e critico del sostegno all’Ucraina – si oppongono alla legislazione.

Il portavoce Mike Johnson ha espresso nuovi dubbi sul pacchetto in una dichiarazione lunedì sera, chiarendo che potrebbero passare settimane o mesi prima che il Congresso invii la legislazione sulla scrivania del presidente Joe Biden .

Tuttavia, il voto è stato una vittoria per entrambi i leader del Senato. Schumer ha notato il forte sostegno bipartisan e ha previsto che se il presidente della Camera lo avesse portato avanti, avrebbe avuto lo stesso forte sostegno in quella Camera. McConnell ha fatto dell’Ucraina la sua massima priorità negli ultimi mesi, ed è stato risoluto di fronte alle considerevoli resistenze da parte della sua stessa conferenza GOP.

Parlando direttamente ai suoi detrattori in un discorso di domenica, McConnell ha detto che “gli occhi del mondo” erano puntati sul Senato degli Stati Uniti.

I dollari forniti dalla legislazione permetterebbero di acquistare attrezzature di difesa prodotte negli Stati Uniti, comprese munizioni e sistemi di difesa aerea che le autorità ucraine ritengono siano disperatamente necessarie mentre la Russia attacca il paese. Comprende anche 8 miliardi di dollari per il governo di Kiev e altri aiuti.

Ultimi pubblicati