venerdì, Giugno 21, 2024
HomeAttualitàSangiuliano: vogliamo costruire un nuovo immaginario italiano nel mondo

Sangiuliano: vogliamo costruire un nuovo immaginario italiano nel mondo

Date:

Articoli correlati

Calcio, la Spagna domina ma vince 1-0 con autogol di Calafiori

Iberici agli ottavi, lunedì contro la Croazia Roma, 20 giu....

Golf, Manassero guida con Korhone l’open d’Olanda ad Amsterdam

L’italiano con 7, il finlandese autore di una hole...

Design, A.Fontana: pilastro di economia e identità lombarda

Così a consegna dei premi ‘Compasso d’Oro ADI 2024’ Milano,...

Il ministro alla Conferenza programmatica di Fratelli d’Italia

Roma, 26 apr. (askanews) – “Vogliamo costruire un nuovo immaginario italiano nel mondo”. Lo ha detto il ministro della cultura, Gennaro Sangiuliano, nel corso del suo intervento a Pescara alla Conferenza programmatica di Fratelli d’Italia. “L’Europa è una grande costruzione giuridica, ma prima culturale”, ha sottolineato.

Il ministro ha ricordato i programmi avviati dal ministero, dalla riapertura al Colosseo della Domus tiberiana e la realizzazione dell’ascensore panoramico; sino all’apertura a Milano di Palazzo Citterio ed all’avvio della Beic, gli interventi a Napoli al Mann, all’Albergo dei poveri, a Capodimonte e alla Floridiana.

“Quando sono arrivato al ministero non mi sono messo a fare il mero erogatore di spesa, ma mi sono dato anche una prospettiva culturale. Fra qualche tempo inaugureremo a Firenze il Museo della Lingua italiana e stiamo creando a Bologna il Museo della Civiltà italiana, abbiamo già firmato un protocollo con la Regione e con il Comune. Sono atti concreti con un retroterra fortemente culturale per reagire alla decadenza dell’Europa e al nichilismo e per affermare una vitalità prima culturale che poi può tradursi anche in una vitalità politica”.

Il ministro Sangiuliano ha poi ricordato la candidatura della rete dei monasteri benedettini come patrimonio Unesco e il riconoscimento dell’arte del canto lirico italiano a patrimonio immateriale dell’umanità. “Questo è l’impegno per la cultura, un impegno ancorato a una visione”, ha concluso Sangiuliano.

Ultimi pubblicati