sabato, Luglio 20, 2024
HomeAutoprodottiRisarcimento per ex lavoratore esposto all'amianto a Taranto

Risarcimento per ex lavoratore esposto all’amianto a Taranto

Date:

Articoli correlati

Pozzuoli, Bradisismo: fatti concreti nell’esclusivo interesse della Città.

L’Amministrazione, di fronte alle legittime ansie e preoccupazioni dei...

Un documentario su Mimmo Lucano apre il Faito Doc Festival

Da 17 al 24 luglio con 50 opere proiettate...

Per 26 anni ha lavorato come scaricatore di scorie e come operatore di piattaforma presso gli impianti siderurgici 1 e 2, dove ha contratto il mesotelioma pleurico. Il Tribunale del lavoro di Taranto ha ora disposto un risarcimento di 500.000 euro per danni alla salute e alla psiche. Lo rende noto l’Associazione Contramianto, che riporta un estratto della sentenza emessa nei giorni scorsi.

All’operaio, che ha lavorato per Italsider dal 1974 al 2000 e poi per Ilva, tre anni fa è stato diagnosticato un tumore alla pleura. Con l’aiuto della associazione e de il “Fondo vittime dell’amianto”, ha presentato una richiesta di risarcimento per i danni biologici e psicologici subiti a causa del mesotelioma causato dall’amianto.

Durante lo svolgimento delle sue mansioni lavorative di scaricatore di scorie e di operatore di piattaforma nelle acciaierie 1 e 2 dello stabilimento siderurgico di Taranto, il lavoratore è stato “esposto in modo continuativo all’amianto”, si legge nella sentenza. Secondo la sentenza, il lavoro “ha causato la delaminazione della coibentazione, con conseguente dispersione di polvere di amianto nell’ambiente di lavoro chiuso”.

La sentenza sottolinea “l’esistenza di un nesso causale tra le attività lavorative svolte e la patologia”, con il rappresentante di Contramianto Luciano Carleo che afferma che “il risarcimento non ripristina la salute del lavoratore, ma la causa del mesotelioma pleurico, che si è sviluppato più di 40 anni dopo la prima esposizione all’amianto”. Di conseguenza, è stata riscontrata un’esposizione all’amianto a lungo termine, per un periodo di oltre 10 anni, presso l’Italsider (allora Ilva) di Taranto.

Lucio Giacomardo

Ultimi pubblicati