giovedì, Giugno 20, 2024
HomeAutoprodottiRavvedimento speciale, nuova proroga

Ravvedimento speciale, nuova proroga

Date:

Articoli correlati

Giappone, approvata nuova legge sul finanziamento dei partiti

Dopo scandali che hanno investito il partito di Kishida Roma,...

Usa, Louisiana ordina esposizione Dieci Comandamenti nelle scuole

E’ il primo stato americano a farlo Roma, 19 giu....

Grillo contro Conte su linea e regole, ma forse non ha truppe

Propone di smarcarsi dal centrosinistra. Le reazioni: c’è lo...

Slitta al 31 maggio 2024 il termine per l’effettuazione dei versamenti necessari

Arriva una nuova proroga al ravvedimento speciale.

A pochi giorni dalla prima scadenza per il versamento della prima o unica rata per il ravvedimento speciale, il governo concede una sostanziosa proroga alla misura, spostando al 31 maggio 2024 la data per l’effettuazione dei versamenti necessari.

“Il provvedimento chiarisce che i soggetti che entro il 30 settembre 2023 non avevano perfezionato la procedura in questione, riguardo alle dichiarazioni validamente presentate per il periodo d’imposta in corso al 31/12/2021 – afferma Michela Benna, consigliera d’amministrazione della Cassa dei ragionieri e degli esperti contabili – hanno la possibilità di procedere con il ravvedimento speciale, fermo restando che vanno rispettate le altre condizioni e le modalità previste dalla legge, solo se entro il 31 maggio prossimo avranno versato le somme dovute in un’unica soluzione e hanno rimosso le irregolarità od omissioni”.

Alternativamente al pagamento in un’unica soluzione, entro la stessa data di fine maggio, è possibile versare un importo pari a cinque delle otto rate previste dalla disciplina.

“Le tre rate rimanenti, sulle quali verranno ordinariamente applicati gli interessi del 2% annuo a decorrere dal 01/06/2024 – prosegue Benna – andranno adempiute entro i termini previsti dallo stesso comma 174 della Legge 197/2022”.

Il mancato pagamento di una delle rate successive alla prima comporta la decadenza dalla rateazione e l’iscrizione a ruolo degli importi ancora dovuti, con applicazione di sanzioni e interessi.

La cartella di pagamento deve essere notificata, entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di decadenza della rateazione.

L’articolo Ravvedimento speciale, nuova proroga proviene da Notiziedi.it.

Ultimi pubblicati