Dal Quirinale

20 novembre 2015

Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in visita al Suor Orsola Benincasa

Questa mattina l'università Suor Orsola Benincasa ha accolto con entusiasmo l'arrivo del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia inaugurale del nuovo anno accademico. Una festa per i giovani e con i giovani, che ha visto il rettore dell'Ateneo, Lucio d'Alessandro, dichiarare: “E' un giorno di festa non solo per l'università ma per la città tutta.”

21 aprile 2015

Papa Francesco incontra il presidente in Vaticano: si discute di immigrazione e lavoro

CITTÀ DEL VATICANO (18 aprile) – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in Vaticano per una visita di Stato a Papa Francesco. La cerimonia di saluto, guidata dal prefetto della Casa Pontificia mons. Georg Gaenswein, ha avuto luogo nel Cortile di San Damaso. 
Il presidente è giunto accompagnato dalla figlia Laura, da cinque nipoti e dal seguito ufficiale che annovera, tra gli altri, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, il segretario generale alla presidenza della repubblica Ugo Zampetti e l'ambasciatore di Italia presso la Santa Sede Daniele Mancini.

14 gennaio 2015

Napolitano si è dimesso

Oggi Giorgio Napolitano, a quasi due anni dalla sua rielezione, ha dato le dimissioni dalla carica di Presidente della Repubblica e ha lasciato il Quirinale dopo quasi 9 anni di mandato. Ora inizierà l’iter che, secondo il premier Matteo Renzi, porterà «ragionevolmente entro fine mese» all’elezione del suo successore; il Presidente del Consiglio ha inoltre dichiarato che «dopo quanto accaduto prima della rielezione di Napolitano, questa volta non possiamo fallire», e non volendo sbottonarsi sui nomi, si limita ad indicare un profilo: «È ridicolo per le istituzioni discutere sui nomi. Dobbiamo discutere il profilo di un grande arbitro che aiuti il Paese a crescere. Il prossimo presidente deve avere le caratteristiche costituzionali che chiamano i gruppi dirigenti di tutti i partiti a una scelta di grande responsabilità».

9 settembre 2011
Giorgio Napolitano (Ansa)

Scontro nella Bce, Stark verso dimissioni

"Sono all'ordine del giorno i temi della crescita che si pongono in modo stringente per non dire drammatico", lo ha affermato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in visita a Palermo, sottolineando che bisogna continuare a ridurre il debito pubblico e valorizzando insieme il Nord e il Sud del Paese.
21 agosto 2011
Il presidente al Meeting di Rimini (Ansa)

Napolitano: basta debolezze su lotta all’evasione fiscale

La crisi economica ha gettato l'Italia in ''un angoscioso presente'' rispetto al quale e' necessaria ''un'obbligata e concitata ricerca di risposte urgenti'' e ''decisioni immediate''. Parola di Giorgio Napolitano, che aprendo il Meeting di Cl, annuncia l'avvicinarsi di sfide ''ardue e dall'esito incerto'' che la politica deve affrontare senza dividersi, recuperando quello slancio che ha permesso al Paese di superare tutte le crisi che ne hanno contrassegnato la storia.
9 agosto 2011
Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Stromboli (Ansa)

Napolitano: ‘Vado avanti con moral suasion’

Presidente, tenga duro!. E con quali poteri, dovrei tener duro? Io al massimo dispongo della moral suasion.
28 luglio 2011
Giorgio Napolitano (Ansa)

Napolitano: ‘Politica debole; irrimediabilmente divisa’

''La politica per come si esprime nel confronto pubblico e nella vita istituzionale appare oggi debole e irrimediabilmente divisa, incapace di scelte coraggiose, coerenti e condivise''. 

22 luglio 2011
Giorgio Napolitano (Ansa)

‘Inammissibili attacchi contro la magistratura’

I magistrati devono essere "inappuntabili" in modo da vanificare "attacchi inammissibili alla magistratura", disinnescando così "un fuorviante conflitto" con la politica. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante la cerimonia del Ventaglio al Quirinale.