Da Montecitorio

7 febbraio 2017

De Magistris attacca De Luca: “Allergico al confronto”

"Il presidente De Luca è un po' allergico alla dialettica democratica. Non deve esserlo, fa bene ad avere idee differenti ma credo che possiamo tranquillamente sederci a un tavolo e parlare dei problemi della città. Personalmente non sono allergico alle critiche di De Luca, mi sembra che non si possa dire lo stesso dell'inverso". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, in un'intervista che sarà trasmessa domani nel corso di Mattina 9, il programma in onda sull'emittente Canale 9 - 7 Gold.

3 marzo 2016

Basso (Pd), è necessario contrastare il gioco d’azzardo

“Il fenomeno del gioco è stato sottovalutato per troppo tempo dalla politica – ha dichiarato Lorenzo Basso deputato PD e componente della Commissione Attività produttive della Camera – che, solo ora,  ha deciso di riorganizzare l’intera materia; quando anni fa ho promosso in Regione Liguria la prima legge di contrasto al gioco d’azzardo, ero in una situazione di totale isolamento. Oggi noto con soddisfazione che tanti enti locali hanno iniziato a seguirne la scia”.

29 febbraio 2016

Ciracì, il Belpaese trasformato in un casinò

 

ROMA - L'Italia sta per diventare una grande sala da gioco. Dal 1 gennaio 2017 saranno immesse in 15mila sale da gioco circa 250 mila nuove slot machine, meglio note come mini-Vlt. Una cuccagna per l'esercito di 15 milioni di giocatori italiani. Peccato che, di questi, un milione e 800mila si trovino a frequentare costantemente il mondo del gioco d'azzardo e 800mila soffrano di ludopatia.

11 febbraio 2016

Messina (Idv) incontra il commissario straordinario Tronca

Roma - “Ho incontrato, insieme al segretario regionale del Lazio, Salvatore Doddi, il Prefetto Tronca e, nell'esprimere apprezzamento per il lavoro che sta svolgendo, gli ho consegnato copia dell'esposto che abbiamo presentato alla Corte dei Conti sulla vicenda Affittopoli a Roma. A Tronca abbiamo segnalato anche altre criticità sulle quali lo stesso Commissario sta già lavorando e per le quali si è impegnato ad andare fino in fondo, una fra tutte la questione delle case popolari, la possibilità di un'assegnazione di case popolari sfitte, la mobilità e l'igiene della città”. E' quanto sostiene il segretario nazionale dell'Italia dei Valori Ignazio Messina in una nota diffusa al termine dell'incontro con il Commissario capitolino Tronca.

11 febbraio 2016

Di Nella: Giorgetti (Fi), riaprire indagini per dare giustizia a Paolo e a sua famiglia

ROMA - “Ho chiesto la parola per ricordare un giovane che ha perso la vita 33 anni fa, Paolo Di Nella, nel giorno del suo ventesimo compleanno”.
Lo ha detto Alberto Giorgetti, deputato di Forza Italia, intervenendo in Aula a Montecitorio.

6 marzo 2015

Prescrizione, Alfano: «Intesa vicina», ma monta l’opposizione

Il ddl che aumenta i tempi di prescrizione per i reati di corruzione, fino a 18 anni, dovrebbe, stando a quanto ha dichiarato il ministro degli Interni Angelino Alfano, presto essere varato, ma non mancano le polemiche d’occasione. «Ho parlato col ministro Boschi, siamo vicinissimi a un accordo, troveremo la quadra. È davvero fuori luogo ogni enfatizzazione dell'argomento come se fossimo in un momento di spaccatura della maggioranza. Siamo in un avvio di percorso parlamentare, è normale che ci siano posizioni diverse su alcuni aspetti, troveremo l'accordo in tempi rapidissimi».

23 dicembre 2014

Soldi pubblici, un sito per le spese trasparenti

È online da poche ore e fa già registrare un boom di visualizzazioni: parliamo del sito soldipubblici.gov.it, annunciato dal premier Matteo Renzi nell’ambito della spending review e della trasparenza da lui promossa. Dal portale è possibile visionare i dati dei pagamenti di Asl, comuni, province e regioni, con cadenza mensile e aggiornamento al mese precedente; i dati sono tratti d SIOPE, un sistema nato dalla collaborazione tra la Banca d’Italia e la Ragioneria Generale dello Stato.

28 ottobre 2014

Berlusconi medita sulla ricandidatura

Silvio Berlusconi, intervistato a Mattino Cinque, parla delle prossime elezioni e delle idee e delle novità che lo accompagneranno: «Ritirami dalla politica? Non mi conoscono. Ho preso un impegno con gli elettori e non posso davvero lasciare con una situazione in Italia che rischia di andare in una direzione che i nostri elettori non vogliono. Certamente sì, mi ricandiderò non appena questa sentenza frutto di una giustizia sciagurata non sarà cancellata dalla corte dei diritti dell'uomo in Ue», afferma riferendosi alla condanna per la vicenda dei diritti Mediaset, per la quale sta scontando una pena di 12 mesi di servizi sociali. «Sono sicuro che ciò avverrà perché è stata una cosa incredibile. Sono stato eliminato dal Senato e dalla scena politica non con mezzi della democrazia, ma con altri mezzi che non dovrebbero essere utilizzati in una democrazia vera».