Sarà una stagione di grande cinema
2 Settembre 2019
L’appello dei commercialisti al ministro Gualtieri: rinviare l’applicazione degli ISA
6 Settembre 2019
Mostra tutto

Una Villa sorprendente

 

Villa Lenzi (già Convento di San Francesco) a Cimitile si impone per la sua grandiosità e le forme conventuali ancora intatte. Un chiostro luminoso, eleganti arredi, raffinati pavimenti maiolicati trasportano il visitatore in un’atmosfera d’altri tempi: varcata la soglia del chiostro, a Villa Lenzi sembra sia rimasto tutto com’era secoli fa. La costruzione del complesso convento-chiesa (1587) fu finanziata
da Annibale Loffredi, che ne fece dono ai Frati Minimi di San Francesco di Paola. Ampliamenti e migliorie furono eseguiti nel 1675 e nel 1685 (con affreschi di Antonio Vecchione). la proprietà fu acquistata nel 1870 dall’on. Michele Rossi, che la destinò alla lavorazione del baco da seta. Egli nominò eredi i figli del suo socio Gaspare Lenzi. In tempi più recenti la famiglia Lenzi ne ha fatto una villa elegante, rispettando le caratteristiche architettoniche e decorative dei vari ambienti conventuali, che ruotano attorno all’ampio chiostro ad arcate su 22 pilastri.

Elena Regina Brandstetter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *