Dieci anni senza Michael Jackson
20 Gennaio 2019
Reddito e pensione di cittadinanza con auto in possesso
21 Gennaio 2019
Mostra tutto

In canoa nelle “marmitte dei Giganti”

Le gole del Calore a Felitto

 

Nel cuore del parco nazionale del Cilento e vallo di Diano è possibile scoprire uno dei paesaggi più incantevoli dell’intera Campania: l’area protetta delle “Gole del Calore”, in località Remolino del Comune di Felitto.
Nel corso del tempo l’acqua del fiume Calore salernitano ha scavato queste affascinanti gole calcaree, alte qualche decina di metri, che ora è possibile attraversare servendosi di una canoa o di un pedalò in legno. La visita dura circa 30 minuti. Le gole accessibili sono la quarta e la quinta.
Lungo il percorso le guide illustreranno i passaggi della lontra, le specie vegetali utilizzate un tempo come medicine naturali, le piante dell’artigianato locale e le “marmitte dei Giganti”, le stranissime forme che l’acqua ha scavato nella roccia.
Numerosi e tutti bellissimi i percorsi di trekking che si diramano lungo le Gole: percorrendoli ci si potrà imbattere in numerose attrattive naturali come il “ponte di Petratetta”, formato da un enorme masso incastrato tra le pareti rocciose e sospeso sopra il percorso del fiume, la “grotta di Bernardo”, che secondo la leggenda prende il nome da un brigante che l’avrebbe abitata, e sorprendenti architetture del passato come il “ponte medioevale a schiena d’asino” di Magliano Vetere, la diga e i ruderi della ex centrale idroelettrica di Remolino.
E’ possibile anche fare torrentismo, accompagnati da specialisti: in questo caso il percorso è più lungo e, ovviamente, impegnativo: dura circa 4 ore e ci si potrà calare nelle profondità dei canyon, negli anfratti carsici e inaccessibili del fiume (l’attrezzatura è fornita dall’organizzazione).
Chi, invece, volesse solo rilassarsi, può fare un bel bagno rinfrescante o decidere di leggere un bel libro all’ombra degli alberi facendosi cullare dal dolce rumore dell’acqua che supera i salti della vecchia diga, ora inutilizzata. L’atmosfera e il paesaggio naturale completeranno una giornata da sogno.

Elena Regina Brandstetter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *