Leucemia e trapianto di microbiota
20 Dicembre 2018
Un’indagine sul Natale: più buoni ma più stressati
26 Dicembre 2018
Mostra tutto

Archivio Municipale napoletano

Uno sconosciuto scrigno di preziosi documenti sulla storia della città

L’Archivio storico municipale è un luogo unico, del tutto sconosciuto ai napoletani eppure ricchissimo di antiche e preziosissime testimonianze sull’evoluzione storica, urbanistica e sociale della città: contiene documentazione relativa all’attività amministrativa prodotta dalla Municipalità di Napoli tra il 1387 ed il 1860, un fondo cartografie e disegni, dal XVIII al XIX secolo, nonché gli atti relativi alle attività di assistenza e beneficenza svolte da numerosi enti caritativi negli ultimi quattro secoli. Contiene inoltre un interessante fondo fotografico che copre un arco temporale che va dal 1858 al 1987.
In una saletta, custodite in eleganti vetrine lignee, sono conservate una collezione di antiche medaglie, splendide cartografie e preziose pergamene.

Solo pochissimi sanno che è conservata proprio qui la pregiatissima Mappa del Duca di Noja, pianta topografica ritenuta fondamentale per lo studio dell’urbanistica cittadina e realizzata nel 1775 per impressione da lastre di rame.
Questo documento, suddiviso in 35 tavole, è considerato di primaria importanza sia perché “fotografia” urbanistica della città, sia perché su di essa sono rappresentati alcuni importanti edifici cittadini secondo le dimensioni previste dal progetto originario e non secondo quelle che realmente ebbero una volta conclusi i relativi lavori di costruzione. Solo grazie a questa mappa, infatti, sappiamo che il grande Albergo dei poveri (voluto da Carlo di Borbone, uno dei più grandi edifici settecenteschi d’Europa) avrebbe dovuto avere una pianta rettangolare di ben 600 metri di lunghezza e 150 di larghezza. In realtà si fermò a 384, perché i lavori furono interrotti nel 1819 e mai più ripresi.

 

Elena Regina Brandstetter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *