sabato, Aprile 13, 2024
HomePoliticaManganellate ai cortei, Meloni: “Macché Mattarella, ce l’avevo con la sinistra”

Manganellate ai cortei, Meloni: “Macché Mattarella, ce l’avevo con la sinistra”

Date:

Articoli correlati

Turismo, nel 2024 per Bluserena stagione più lunga e nuovi resort

La catena di alberghi sul mare amplia l’offerta e...

Open d’Italia Disabili, al Conero Golf Club Perrino è il leader

Nel giro finale in palio anche il titolo italiano Roma,...

Arabia Saudita, un volo in mongolfiera per la festa della mamma

Le proposte Visit Saudi per la destinazione a più...

ROMA – Da Toronto, dove si trova in missione, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni torna sulla vicenda delle manganellate ai cortei pro Palestina, cui aveva fatto seguito un importante monito del Quirinale (“i manganelli contro gli studenti sono un fallimento”). E dichiara che, no, non aveva mai avuto intenzione di attaccare il Capo dello Stato. Semmai, ce l’aveva con la sinistra.

“Il Quirinale di solito non fa filtrare i propri umori, quando ha qualcosa da dire la dice. Dubito che possano essere malumori su una cosa del genere perché se qualcuno pensa che la mia dichiarazione fosse riferita a Mattarella vuol dire che quel qualcuno pensa che Mattarella abbia tolto il sostegno alle forze dell’ordine ma io non lo penso“, dice Meloni, da Toronto, dove aggiunge: “Considero i moniti e le parole del presidente della Repubblica sempre molto importanti. Io ce l’avevo con la sinistra“, aggiunge sulle sue parole “pericoloso far mancare il sostegno alla polizia”.

“Ho un ottimo rapporto col presidente della Repubblica, vedo un tentativo della sinistra di creare uno scontro che non c’è”, prosegue Meloni, da Toronto. “Chi è serio sa benissimo che la riforma costituzionale non tocca i poteri del capo dello Stato”, aggiunge.

L’articolo Manganellate ai cortei, Meloni: “Macché Mattarella, ce l’avevo con la sinistra” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Ultimi pubblicati