domenica, Marzo 3, 2024
HomeAttualitàIncendi Sicilia, Schifani: non mi riconosco in questo Stato

Incendi Sicilia, Schifani: non mi riconosco in questo Stato

Date:

Articoli correlati

Sardegna, Todde: “Nessun riconteggio, abbiamo almeno 1400 voti in più”

ROMA – Nessun riconteggio in Sardegna, la vittoria...

Dal 25 maggio The Witches Seed di Stewart Copeland con Irene Grandi

L’opera rock all’Alfieri di Asti, poi al Teatro Arcimboldi...

Nato-Svezia, nella base di fronte Kaliningrad: “Rischio 4, alto”

“Siamo pronti per entrare nell’Alleanza Atlantica” Blekinge (Svezia), 3 mar....

“Nega i risarcimenti ma la Regione non abbandonerà i siciliani”

Roma, 7 gen. (askanews) – “Uno Stato che nega ai cittadini il risarcimento di un danno di pubblico dominio, subito per colpe o eventi altrui, e lo fa sulla base di cavilli procedurali non applicati prima, non è lo Stato in cui mi riconosco. Uno Stato che viene meno al principio della leale collaborazione dei suoi vari livelli, così come previsto dall’articolo 120 della Costituzione, non è lo Stato in cui mi riconosco”. Lo afferma in una nota il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani dopo il mancato riconoscimento, da parte del Dipartimento nazionale di Protezione civile, dello stato di emergenza per gli incendi che hanno colpito la Sicilia nell’estate 2023.

“Contrasteremo questo ingiusto provvedimento in ogni sede amministrativa, giudiziaria, istituzionale e politica – annuncia Schifani -. Ma assicuro i siciliani danneggiati dagli incendi estivi che se lo Stato centrale li vorrà abbandonare, non lo farà la Regione da me guidata, perché la tutela della collettività di un popolo e la sua tenuta sociale costituiscono un principio sacro e irrinunciabile”.

“Mi accingo a convocare per la giornata di domani una seduta straordinaria della giunta di governo per le determinazioni del caso”, aggiunge il presidente della Regione Siciliana.

Ultimi pubblicati