sabato, Aprile 13, 2024
HomeAttualitàIl Procuratore Antimafia e quello di Perugia chiedono di essere sentiti sul...

Il Procuratore Antimafia e quello di Perugia chiedono di essere sentiti sul dossieraggio

Date:

Articoli correlati

Fuori “Sottosopra” nuovo singolo di Malika Ayane

Questo autunno si esibirà dal vivo con 10 appuntamenti Milano,...

Sicilia, riaperta al pubblico l’Isola Bella di Taormina

Visitabile tutti i giorni, dalle 9 alle 18.30 Roma, 13...

Turismo, nel 2024 per Bluserena stagione più lunga e nuovi resort

La catena di alberghi sul mare amplia l’offerta e...

Dal Csm, dalla Commissione parlamentare Antimafia e dal Copasir

Roma, 3 mar. (askanews) – “Consideriamo doveroso richiedere di valutare, con l’urgenza del caso, l’opportunità di disporre l’audizione degli scriventi al fine di rendere, nei limiti e secondo le forme consentite dalla legge, le informazioni sulle vicende relative al cd. dossieraggio di esponenti politici e del mondo economico necessarie alle valutazioni riservate a ciascuna di codeste Istituzioni”. Così in una nota congiunta il Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Giovanni Melillo e il Procuratore della Repubblica di Perugia, Raffaele Cantone, in una missiva inviata al comitato di presidenza del Consiglio Superiore della Magistratura, al Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere e al Presidente del Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica. L’ufficio di presidenza della commissione parlamentare Antimafia si riunirà domani per valutare la richiesta di audizione avanzata dal procuratore nazionale Antimafia, Giovanni Melillo, e dal procuratore della Repubblica di Perugia, Raffaele Cantone, nell’ambito dell’inchiesta di Perugia sul cosiddetto ‘dossieraggio’ di politici, ministri e vip. Lo si apprende da fonti parlamentari.

Ultimi pubblicati