domenica, Aprile 14, 2024
HomeAttualitàIl Papa invita a pregare per il Sudan, l'Africa e dove si...

Il Papa invita a pregare per il Sudan, l’Africa e dove si combatte in Europa

Date:

Articoli correlati

Israele sotto attacco, Khamenei: “Il regime malvagio sarà punito”

Attacco contro Israele denominato “Promessa onesta” Roma, 13 apr. (askanews)...

Fondi Sud,De Luca: Consiglio stato non ha dato ragione al Governo

Il governatore: ha sospeso i termini Napoli, 13 apr. (askanews)...

“Dolce Vita Orient Express”: vini con Vinitaly e menù con Heinz Beck

Il treno del lusso a Veronafiere. Primo viaggio in...

Il Pontefice saluta all’Angelus gli agricoltori presenti in piazza San Pietro

Città del Vaticano, 18 feb. (askanews) – Nuovo appello per la pace di Papa Francesco al termine dell’Angelus domenicale in piazza San Pietro. Al termine della preghiera mariana, infatti, il pontefice ha voluto ricordare che sono “passati ormai dieci mesi dallo scoppio del conflitto armato in Sudan che ha provocato una gravissima situazione umanitaria. Chiedo di nuovo – ha poi aggiunto – alle parti belligeranti di fermare questa guerra che fa tanto male alla gente e al futuro del paese”. “Preghiamo perché trovino presto vie di pace per costruire l’avvenire del caro Sudan. La violenza contro popolazioni inermi la distruzione di infrastrutture, di insicurezza dilagano nuovamente nella provincia del Kuvu, in dove nei giorni scorsi è stata anche incendiata la cattolica di Nostra Signora dell’Africa. Preghiamo perché la pace torni in quella regione martoriata”.

“E per favore – ha concluso Francesco – non dimentichiamo tanti altri conflitti che insanguano il continente africano e molti parti del mondo e dell’Europa, come la Palestina e l’Ucraina”.

Papa Francesco ha salutato, al termine dell’Angelus domenicale in piazza San Pietro, la rappresentanza del movimento degli agricoltori presenti tra i fedeli per ascoltarlo.

Una presenza, annunciata nei giorni scorsi e che Francesco non ha voluto ignorare al momento dei saluti.

Da parte loro, gli agricoltori hanno voluto donare al Papa uno dei loro mezzi, giunti fino a Roma.

Ultimi pubblicati