Libia, via ad attacco (Ansa)
Raid aerei Usa, 40 bombe su aeroporto Gheddafi: ‘Siamo pronti a una guerra lunga’
20 Marzo 2011
Confcommercio: Presentata a Napoli la “Pizza Garibaldi”, Anita madrina d’eccezione
21 Marzo 2011
Mostra tutto

Domani alla Fondazione Valenzi la presentazione del libro di Ermanno Corsi e Piero Antonio Toma“Il nostro Novecento – Due giornalisti a confronto”

“Il nostro Novecento - Due giornalisti a confronto”: questo il titolo del nuovo libro dei giornalisti Ermanno Corsi e Piero Antonio Toma, edito da Compagnia dei Trovatori edizioni, che si presenterà a Napoli al Maschio Angioino domani lunedì 21 marzo dalle 17, nella sede della Fondazione Valenzi, l’istituzione internazionale dedicata a Maurizio Valenzi, l’ex parlamentare italiano ed europeo, sindaco a Napoli dal 1975 al 1983.
Dopo i saluti della Presidente Lucia Valenzi, inizierà il dibattito coordinato dal Segretario Generale della Fondazione Roberto Race tra il sociologo Luigi Caramiello, lo storico Luigi Mascilli Migliorini e i componenti del comitato d’indirizzo della Fondazione Valenzi.

“Il nostro Novecento – Due giornalisti a confronto”: questo il titolo del nuovo libro dei giornalisti Ermanno Corsi e Piero Antonio Toma, edito da Compagnia dei Trovatori edizioni, che si presenterà a Napoli al Maschio Angioino domani lunedì 21 marzo dalle 17, nella sede della Fondazione Valenzi, l’istituzione internazionale dedicata a Maurizio Valenzi, l’ex parlamentare italiano ed europeo, sindaco a Napoli dal 1975 al 1983.
Dopo i saluti della Presidente Lucia Valenzi, inizierà il dibattito coordinato dal Segretario Generale della Fondazione Roberto Race tra il sociologo Luigi Caramiello, lo storico Luigi Mascilli Migliorini e i componenti del comitato d’indirizzo della Fondazione Valenzi. Due giornalisti prendono spunto dall’aver doppiato la boa del mezzo secolo di professione per trarne il vantaggio di un racconto di sé e degli altri a mezza strada fra il macrocosmo della città in cui vivono, Napoli, e il microcosmo delle proprie esperienze umane e lavorative. E dove il rapporto fra informazione e società rappresenta la cartina di tornasole ci una cronaca di civiltà.
Si passa dalla esposizione delle attività dei responsabili delle istituzioni locali, Comune, Provincia e Regione, alla ricca aneddotica di “fatti e fatterelli” che insaporiscono le pagine di questa “confessione” a quattro mani. Due testimonianze, due punti di osservazione e di scandaglio, diversi per temperamento e per forma, che conducono all’unisono ad un disincantato affresco di luci e di ombre, di contrasti e di violenze, di inadempienze e di illusioni, della città più raccontata d’Italia.
Il saggio ospita anche  contributi di Saverio Barbati, Giuseppe Blasi, Mimmo Carratelli, Giustino Fabrizio, Andrea Geremicca, Antonio Ghirelli, Antonio Lubrano, Riccardo Marassi, Ernesto Mazzetti, Eleonora Puntillo, Antonio Sasso, Ennio Simeone, Antonio Talamo, Luigi Vicinanza. 

Comments are closed.