Cuchel (commercialisti): “Bloccare subito i fallimenti effetto diretto del Covid”
5 Novembre 2020
Gli anniversari di Lennon tra musica e politica
7 Novembre 2020
Mostra tutto

“Specchio a tre ante”, il nuovo libro di Annella Prisco

 

E’ stato pubblicato da “Guida Editori” con la postfazione di Isabella Bossi Fedrigotti

 

Ada, la protagonista di questo romanzo intimo e delicato, è in viaggio e, lungo il percorso, ci accompagna nel suo mondo interiore man mano che affiorano gli episodi della sua vita distinti, nel testo, da due diversi tempi verbali, che scandiscono il racconto facendo emergere, a poco a poco, sensazioni e vicende personali.

Le due storie (presente e passato) spesso si intersecano con la dettagliata descrizione di locali e località (Roma, Firenze, il Cilento) e ci sembra, nel contempo, di incamminarci per quelle strade e di immedesimarci nel flusso dei pensieri della donna.

L’autrice – scrive nella postfazione Isabella Bossi Fedrigotti – «mette al centro della sua narrazione, non solo come sfondo ma anche come attiva partecipe dell’azione, una vecchia casa di famiglia. Ada approda qui come chi è in fuga da una quotidiana infelicità: per mettere ordine nei suoi pensieri, per trovare riparo e quiete dell’anima».

Ci si immerge tanto a fondo nella lettura della vita di Ada che si vuole sapere subito come andrà avanti la storia, fino a scoprire il colpo di scena finale.

Annella Prisco consegna un romanzo  ricco di  risvolti sociali di grande attualità e  solo nelle ultime pagine disvela la dimensione del “doppio”, rappresentato figurativamente dal gioco di specchi.

Certamente questo nuovo romanzo è per me una grande scommessa… – ravvisa Annella Prisco – forse in qualche momento oscurata dal dubbio di pubblicarlo in una stagione così complicata per tutti, ma la lettura può essere anche catartica soprattutto nei momenti più bui, per immergersi nelle pagine di un intreccio che fa respirare atmosfere intense e coinvolgenti… ma, ovviamente, affido ai lettori l’ultima parola!

Figlia di Michele Prisco, scrittore e giornalista, vincitore del Premio Strega,  Annella Prisco è funzionario del settore Cultura della Regione Campania, già insegnante di materie letterarie presso le scuole secondarie,   autrice di raccolte e di romanzi. Ha pubblicato il libro autobiografico “Ricordi senza memoria” (AGE-Alfredo Guida Editore, 1998) con Monica Anzini; “Chiaroscuri d’inverno” (Graus 2005); la raccolta di interviste “Treni in corsa” (Kairos Edizioni, 2008), “Appuntamento in rosso” (Guida 2012) e “Girasoli al vento” (Guida 2018).

Tanti gli eventi e le iniziative in programma in Italia per l’uscita del libro: i primi appuntamenti sono previsti a Napoli, Firenze, Roma, Milano, Pesaro, in Cilento, a Ischia e Capri.

Pubblicato da Guida Editori, con acquerello in copertina di Vincenzo Stinga, il libro è distribuito da Messaggerie Italiane ed è acquistabile in tutte le librerie anche online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *