De Sanctis: “Continuare a fare punti”
20 Ottobre 2011
Una barca nel bosco
21 Ottobre 2011
Mostra tutto

Nel silenzio della memoria

Memori ricordi

tra spazi indefiniti senza parole

accanto a te

stretto

senza desiderare niente

per paura che non sia vero

che tu amime

sto abbracciato a te

senza parlare e accarezzarti

non potrei mai capire

Memori ricordi

tra spazi indefiniti senza parole

accanto a te

stretto

senza desiderare niente

per paura che non sia vero

che tu amime

sto abbracciato a te

senza parlare e accarezzarti

non potrei mai capire

ora

con domande, con carezze,

quella triste realtà di amare solo io

non aver timore amore mio

questa volta non è successo nulla

succede solo che sono infelice

fino all’ultimo angolo del cuore

canta anima mia,

la voce dell’amore

affinché il dolore si trasformi in festa

ricordi senza immagini

mute figure

mi circondano senza far rumore, senza aria

memoria

quante volte ti ho richiamata…

rispondi,muta,

con un grigio di amorfa voce

di nessun presente

persa in una  luce

d’adombra te stessa.

gianni sardi, 20 ottobre 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *