Immigrati lasciano Lampedusa (Ansa)
Sì a richiesta Italia in vertice Ue 24 marzo
16 Febbraio 2011
‘Non sono preoccupato. Governerò fino al 2013’
16 Febbraio 2011
Mostra tutto

Morandi supera Clerici, Sanremo fa 12 milioni

Belen Rodriguez (S), Gianni Morandi (C), e Elisabetta Canalis sul palco del teatro Ariston (Ansa)

 Nella serata di esordio il Festival di Gianni Morandi supera quello targato Antonella Clerici: ieri la prima serata è stata vista da 11milioni 992mila spettatori pari a uno share del 46,39% lo scorso anno il Festival della Clerici, invece, aveva totalizzato nella prima serata 10milioni 717mila spettatori pari al 45,29% di share.

ELIMINATE OXA E TATANGELO – Anna Oxa con ‘La mia anima d’uomò e Anna Tatangelo con ‘Bastardo’, sono le prime due canzoni eliminatedalla giuria demoscopica. Parteciperanno al ripescaggio di giovedì sera.

MAURO MAZZA, LUCA-PAOLO PROVA LIBERTA’ EDITORIALE – “Ingaggiando Luca e Paolo sapevamo chi ci mettevamo in casa, l’eresia era messa nel conto. Vengono da una scuola importante, mi piacerebbe pensare che la libertà editoriale di cui sono prova vivente nel festival è pari a quella di cui godono nei restanti giorni. Spero che altre instant song siano dedicate ad altri versanti della politica”, così il direttore di Raiuno Mauro Mazza, sulle gag di ieri sera di Luca e Paolo. “Mi sono divertito molto non ho visto nulla di offensivo”, ha osservato il sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato del Pdl.

CLERICI APRE SERATA – Come da copione Antonella Clerici ha aperto la prima serata del festival di Sanremo. Sul palco, insieme con la figlia Maelle, in abito lungo verde, ha raccontato alla piccola smarrita, la sua storia con il teatro Ariston, con un tono alla Topo Gigio, ricordando il rapporto con Paolo Bonolis. Poi le ha dedicato qualche verso di A te di Jovanotti e ha lanciato Gianni Morandi, che è entrato dalla platea, con giacca dello smoking glitter, baciando la moglie in prima fila. Saluto con la Clerici con un accenno di danza e poi il via al festival vero e propio con la coreografia di Daniel Ezralow e la nazionale italiana di ginnastica ritmica.

BELEN E CANALIS, IN SCENA SOLO DOPO UN’ORA – Entrano in scena scendendo le scale per mano solo dopo un’ora, piccolo dialogo poi arrivano Luca e Paolo e poi Canalis presenta Max Pezzali. Tutti le aspettavano ma Belen ed Elisabetta sono entrate in scena dopo un’attesa che e’ sembrata lunghissima: hanno fatto le scale con qualche incertezza, tenendosi per mano, Belen in abito lungo carta da zucchero, Elisabetta Canalis in lungo rosso. Breve dialogo di circostanza con Morandi, poi hanno presentato Max Pezzali.

Giusy Ferreri ha aperto la gara con ‘Il mare immenso’, un pezzo difficile che ha messo in evidenza tutti i limiti di controllo di emissione e di intonazione della ex beniamina di X Factor.

LUCA E PAOLO BRAVI PRESENTATORI – Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu hanno debuttato sul palco dell’ Ariston pagando lo scotto dell’emozione e affrontando il primo piccolo intoppo della diretta con la pubblicità che non partiva. Poi da bravi presentatori hanno lanciato Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario: la loro ‘Fino in fondo’ con quell’insistito ‘su su nel cielo giu’ giù nel maré entra di diritto nella storia dei ritornelli assurdi del festival.

MORANDI ‘PIERGIANNI’, ETERNO RAGAZZO COME BERLUSCONI – Morandi ‘PierGianni’ come Berlusconi. Luca e Paolo in una gag hanno creato una similitudine tra il conduttore del festival e il presidente del Consiglio giocando sulla voglia di essere un eterno ragazzo, sui capelli neri a dispetto dell’eta’, sull’altezza, sul ruolo di presidente di una squadra di calcio, sulla passione per il canto e sul fatto che nella squadra ‘decide sempre tutto lui’. 

ROBERTO VECCHIONI RIPORTA MUSICA AUTORE A FESTIVAL – Roberto Vecchioni è una delle presenze nobili del cast: la sua ‘Chiamami ancora amore’ è non solo una delle più bella canzoni in gara ma ha anche il testo più bello tra i brani selezionati che Vecchioni canta con la sua inconfondibile intensità.

TATANGELO IN SMOKING E LA SUA BASTARDO – ‘Bastardo’ è uno dei pezzi più improbabili di questo Sanremo: Anna Tatangelo lo ha cantato con smoking che dovrebbe essere un omaggio ad Anna Oxa.

I LA CRUS, OMAGGIO A MORRICONE – ‘Io confesso’ è il passo d’addio dei La Crus ma anche uno dei momenti musicalmente più belli e originali del festival, un omaggio a Morricone e alla tradizione italiana anni ’60.

ANNA OXA INTERPRETE SCALMANATA – Come previsto Anna Oxa non ha contenuto il suo furor espressivo trasformando ‘La mia anima d’uomo’ in un piccolo psicodramma musicale. Prima di lei erano saliti in scena Max Pezzali, con l’innocua ‘Il mio secondo tempo’, Davide Van De Sfroos ha fatto debuttare il dialetto laghe’e al festival con la gradevole ‘Yanez’, mentre Tricarico con ‘Tre colori’, la canzone scritta da Fausto Mesolella (sul palco al pianoforte)per lo Zecchino d’oro, si e’ guadagnato una scenografia bianca rossa e verde.
 
BATTIATO, UN ALIENO AL FESTIVAL – Franco Battiato e’ sicuramente una delle presenze piu’ sorprendenti del festival: e’ arrivato come special guest di Luca Madonia nel brano ‘L’alieno’. Si e’ ritagliato una presenza defilata, con un’entrata in scena sull’ultima strofa, cantata seduto al piano. I Moda’ con Emma hanno pagato il loro tributo all’emozione, anche se hanno esibito tutta la loro grinta giovanile in ‘Arrivera”. Malinconica la performance di Patty Pravo, sempre fuori tonalita’ con ‘Il vento e le rose’.

Comments are closed.