Il Seminario dei Nobili a via degli Impisi
30 Maggio 2017
Helmut Newton in mostra!
3 Giugno 2017
Mostra tutto

“Lasciati andare” e il piacere della commedia

Terzo lungometraggio del regista Francesco Amato, “Lasciati andare” una spumeggiante ed irriverente commedia che a più di un mese dall’uscita nelle sale ancora vende bene al botteghino. A collaborare a tale successo è di certo anche la presenza di un cast ben assestato, che vede la presenza di Toni Servillo – ormai garante di incassi – Luca Marinelli, Carla Signoris e Verónica Echegui, attrice spagnola che ha già avuto modo di affacciarsi al cinema internazionale. Anche i cammei sono ben studiati: Giacomo Poretti e Pietro Sermonti fanno sorridere il pubblico con i loro piccole partecipazioni straordinarie, creando una piacevole aria di familiarità.

Elia è uno psicanalista di origini ebraiche troppo annoiato da qualunque cosa, grasso, vagamente anaffettivo, pigro, tanto da non riuscire a dirsi neanche un definitivo “addio” con la moglie che vive nell’appartamento attiguo. A scuoterlo da una vita oramai letargica concorrono una serie di eventi concatenati: la scoperta di un principio di diabete lo costringerà a cimentarsi nella tanto odiata attività fisica, a causa della quale incontrerà Claudia, giovane personal trainer spagnola dalla vita piena di guai e di mezzucci per tirare avanti, ma piena di vitalità e positività. Proprio l’incontro con la preparatrice atletica condurrà Elia, dapprima scettico e rassegnato, a fare i conti con dei tratti del proprio carattere piuttosto sconosciuti e a risvegliarlo da un torpore esistenziale ed affettivo.

Commedia ben strutturata, piacevolissima, con un buon ritmo ed una risata estremamente equilibrata, “Lasciati andare” è un esperimento cinematografico perfettamente riuscito, che ci regala anche un Toni Servillo inedito, che illumina la commedia e ne è illuminato, con la speranza che questo genere in Italia possa prendere esempio e continuare l’opera di Francesco Amato.

Francesca Grasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *