Ammiraglio Veri alla sede Nato di Bagnoli (Ansa)
Nato guiderà operazioni. Berlusconi: ‘Soddisfatti’
25 Marzo 2011
A Libriinredazione si parla di sicurezza sul lavoro
26 Marzo 2011
Mostra tutto

La Pizza Garibaldi sbarca alla Prova del Cuoco su Rai1

Il rosso del pomodoro che richiama alle camicie dei garibaldini, il bianco della mozzarella di bufala campana ma anche dei formaggi di cui gli uomini di Garibaldi facevano gran consumo durante le loro imprese, e il verde del basilico, dei “friarielli” e delle “torzelle”, ma anche della speranza. La Pizza Garibaldi sbarca in tv a “La prova del cuoco”, condotto da Antonella Clerici su RaiUno, martedì 29 marzo alle 12,00. Promotore dell'iniziativa è Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli che parteciperà al programma con Salvatore Trinchillo, numero uno della Fipe, Massimo Di Porzio, leader dei ristoratori napoletani e il giovane pizzaiolo Paolo Surace.

Il rosso del pomodoro che richiama alle camicie dei garibaldini, il bianco della mozzarella di bufala campana ma anche dei formaggi di cui gli uomini di Garibaldi facevano gran consumo durante le loro imprese, e il verde del basilico, dei “friarielli” e delle “torzelle”, ma anche della speranza. La Pizza Garibaldi sbarca in tv a “La prova del cuoco”, condotto da Antonella Clerici su RaiUno, martedì 29 marzo alle 12,00. Promotore dell’iniziativa è Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli che parteciperà al programma con Salvatore Trinchillo, numero uno della Fipe, Massimo Di Porzio, leader dei ristoratori napoletani e il giovane pizzaiolo Paolo Surace. Una pizza per celebrare il tricolore e l’Unità d’Italia, dunque, e per rilanciare il messaggio di un Paese unito e indivisibile: “Siamo certi che sarà un nuovo leit-motiv del turismo enogastronomico partenopeo”, scommette Russo. “L’abbiamo presentata a Napoli con la pronipote di Garibaldi, Anita, e in pochi giorni abbiamo già riscosso un successo incredibile in termine di vendite”. La stessa Anita ha ricordato come “il mio bisnonno amasse la mediterraneità e la città partenopea, ed avrebbe di certo adorato questo alimento”.
La Garibaldi, ideata dai pizzaioli aderenti all’associazione nell’ambito delle iniziative previste per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, è il risultato di una selezione impegnativa tra le proposte che sono arrivate da tutta la provincia di Napoli, ed è stata inserita nei menù di tutti gli esercizi aderenti alla Confcommercio a Napoli e nel mondo. “Non è solo gustosa – è il pensiero di Russo – ma anche una sapiente miscela di ingredienti tipici del nostro territorio, capace quindi di riassumere in una sola pietanza tutte le nostre peculiarità. E’ bello pensare – ha concluso il numero uno della Confcommercio napoletana – che un prodotto simbolo della città porti il nome  di uno dei personaggi più amati della storia italiana e che contribuisca a ricordare i valori che hanno portato all’unificazione”.

Comments are closed.